La musica Techno favorisce la fecondazione in vitro, parola di esperti

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 19 Gen 2017 alle ore 8:35am

fecondazione in vitro
Lo scienziato moscovita Alex Biryukov sostiene che la musica moderna, la musica Techno per la precisione, favorisce la fecondazione in vitro, grazie a particolari vibrazioni che agiscono positivamente sull’organismo.

Biyukov ha condotto diversi test di laboratorio per arrivare a questa conclusione, osservando oltre 700 cellule uovo durante un periodo “di attesa” in provetta, subito dopo il processo di fecondazione artificiale e prima di essere impiantate in corpo, notando che quando nell’ambiente venivano suonati pezzi di musica Techno (nello specifico le musiche dell’olandese Armin Van Buuren!) le celluline reagivano diversamente rispetto ad altre poste in luoghi silenziosi o con suoni pacati.

Alla fine, tra tutte, le cellule uovo che avevano “ascoltate” Van Buuren attecchivano meglio delle altre e facevano registrare meno aborti.

Tale notizia è stata annunciata presso il Congresso della Società Britannica di Studi sulla Fertilità, ad Edimburgo. Dopo un primo momento di incredulità, alcuni scienziati britannici hanno dato ragione al collega russo.

Secondo gli esperti, infatti, le vibrazioni prodotte da quel tipo di musica somigliano a quelle che il feto percepisce dentro l’utero, per cui le cellule “abituate” a quei suoni una volta in utero si adattano meglio e ritrovano un ambiente conosciuto.

Inoltre le vibrazioni Techno, favoriscono una migliore circolazione delle sostanze nutritive e agevolano l’espulsione di tossine, ovvero quelle sostanze che spesso causano gli aborti nei primi mesi della fecondazione.