La dieta ideale da fare dopo i 40 anni e in menopausa

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 mar 2017 alle ore 5:48am

pesce e verdure in menopausa
Una ricerca scientifica condotta dalla Ohio State University ha puntato i riflettori sulla dieta ideale da fare dopo i 40 anni, anche per affrontare al meglio l’arrivo della menopausa.

Le donne americane esaminate sono state oltre 160.000 e dai risultati ottenuti si è scoperto che chi consuma alimenti antinfiammatori come pesce, frutta e verdura fresche, formaggi freschi, va incontro a meno problemi legati all’osteoporosi.

Così, in meno di 6 anni, una dieta genuina come questa ha fatto scendere della metà i rischi di frattura delle ossa in tutte le donne esaminate.

Via libera dunque, al consumo di salmone, sgombro, merluzzo, verdure a foglia larga (spinaci, verza, lattuga romana), cereali, frutta fresca e secca, banane, frutti rossi, noci e mandorle. Sì anche a spezie: curcuma, zenzero e zafferano. Limitare invece il consumo di grassi e dolci, latticini. No a bevande zuccherate e pochissimo alcol.

La menopausa è un problema tutto al femminile, ma la carenza di calcio nelle ossa riguarda anche gli uomini. Pertanto, non occorre entrare in andropausa per avere problemi importanti alle ossa a causa degli squilibri alimentari. Prevenire è meglio che curare, pertanto, anche i signori maschietti possono cominciare prima a seguire un’alimentazione adeguata.

Infine, consigliato anche un moderato esercizio fisico. Camminate all’aria aperta, a passo sostenuto, passeggiate in bicicletta, nuoto, ginnastica dolce.

Aiutano a mantenere il fisico giovane, allenato tonico, e a rinforzare ossa e muscolatura.

Lascia un commento