Salute cani e gatti in estate: i consigli dell’esperto

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Giu 2017 alle ore 8:22am

Gli animali in estate cercano di mettere in atto una serie di strategie di sopravvivenza: mangiano meno, si muovono lo stretto necessario, riposano di più, ecc.

La loro incapacità di sudare li rende molto più soggetti a colpi di calore rispetto agli amici umani.

Cosa fare, allora, per loro, per cercare di farli stare meglio?

Carla Bernasconi, presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari della provincia di Milano e Vice Presidente della Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani, consiglia:

ARIA CONDIZIONATA. Tenere gli animali nel luogo più fresco della casa durante le ore più calde della giornata. In mancanza di aria condizionata, riempite diverse bottiglie di plastica con acqua gelata, avvolgetele con un telo e mettetele in terra accanto all’animale.

ACQUA FRESCA. Lasciate sempre a disposizione del vostro amico a 4 zampe dell’acqua fresca. Non vi allarmate se vi dimostra meno appetito soprattutto nelle ore più calde della giornata. Evitate repentini cambi di dieta che potrebbero provocargli problemi gastrointestinali.

PASSEGGIATE. Evitate di portare a passeggio il cane nelle ore più calde, sia per la temperatura dell’aria che del suolo su cui cammina.

MUSERUOLA. Non utilizzate museruole che impediscono al cane di ansimare e tirare fuori la lingua.

ANIMALI MALATI O ANZIANI. Tenete al fresco e all’ombra cani e gatti con malattie cardiache, in sovrappeso, anziani o con problemi respiratori.

AUTO. Non lasciate mai il cane/gatto in macchina anche se all’ombra e con i finestrini abbassati, la temperatura all’interno dell’abitacolo tende a salire nel giro di poche ore, e può causargli la morte.

SPIAGGIA. Evitate luoghi assolati. Se vi trovate al mare o in riva a corsi d’acqua bagnate il cane e fatelo nuotare per aiutare a mantenere una temperatura corporea normale. Abituatelo per gradi all’acqua salata e sciacquarlo subito dopo con acqua dolce.

VETERINARIO E CONTROLLI. Consultate il medico veterinario di fiducia per attuare un percorso specifico di vaccinazioni, farmaci antiparassitari e repellenti da utilizzare anche in vacanza.

LIBRETTO SANITARIO. In caso si viaggi con gli animali, ricordatevi di portare il libretto sanitario del cane o del gatto e, se viene con voi all’estero, il passaporto con vaccinazione antirabbica in corso di validità.

SOS. Avete sempre a portata di telefono i numeri utili per le prime emergenze: veterinario di fiducia e di un collega sul luogo di villeggiatura. Servitevi di un sistema di geolocalizzazione delle strutture medico veterinarie sul territorio Italiano in cui vengono indicati oltre ai recapiti e gli orari anche i servizi erogati e le specie animali trattate.