Riscoperta dopo 131 anni l’ottava meraviglia del mondo, si trova in Nuova Zelanda

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 16 Giu 2017 alle ore 9:04am

E’ tornata alla luce, dopo 131 anni di oblio, l‘ottava meraviglia naturale del mondo. Ad annunciarlo un gruppo di studiosi neozelandesi che, dopo anni di studi, hanno identificato l’area in cui si trovavano quelle che vengono chiamate “Pink Terraces”, spettacolari terrazze di pietra bianca e rosa, grazie allo studio dei ricercatori dell’Institute of Geological and Nuclear Sciences.

“Le terrazze divennero la più grande attrazione turistica nell’emisfero sud e nell’impero britannico, e navi cariche di turisti affrontavano il viaggio dall’Europa e dall’America per ammirarle. Ma non fu mai eseguita una ricognizione accurata da parte del governo del tempo, quindi non erano state finora registrate le loro coordinate” scrivono gli studiosi.

L’ottava meraviglia del mondo era stata sepolta da un’eruzione del vulcano Tarawera, nel 1886. Attualmente, le terrazze di pietra bianca e rosa sono ancora nascoste a 10/15 metri dalla superficie e per portarle completamente in superficie servirà una ricognizione archeologica che permetterà di avviare il completo o e proprio programma di recupero.