Abbronzarsi senza sole e lampade artificiali presto sarà possibile

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 18 Giu 2017 alle ore 6:29am

Esporsi al sole è sempre un grosso rischio per la salute della pelle, soprattutto per chi non è solito ricorrere a filtri solari.

David Fisher, noto dermatologo americano del Massachusetts General Hospital di Boston, ha scoperto invece che grazie ad composto è possibile stimolare la produzione di melanina regalando un’abbronzatura naturale, senza doversi esporre necessariamente ai pericolosissimi raggi UV.

La molecola non è ancora stata testata sull’uomo, ma funziona sui topi e sulla pelle umana. Fisher ha individuato la molecola che inibisce l’attività della proteina chiamata Na+ inducibile (SIK) e l’ha iniettata nel dorso rasato dei topi dalla peluria rossiccia. Dopo una settimana circa la loro peluria è divenuta nera e dopo due settimane l’effetto era svanito, senza alcun danno alla loro pelle.