ricette

Nutella, la ricetta per prepararla in casa

Pubblicato il 08 feb 2016 alle 6:00am

La Nutella è la cioccolata spalmabile più amata da cedenni da grandi e piccini.

E per questo, abbiamo pensato di proporvi una ricetta casalinga, una versione ancora migliore di quella che trovate in commercio, perché priva di olio di palma, al centro di diversi dibatti.

Ma per fare ciò dovrete assicurarvi che la cioccolata che avrete a comprare e che vi servirà per la preparazione della Nutella, sia assolutamente di ottima qualità. Contenga burro di cacao e non grassi vegetali idrogenati e la percentuale di cacao sia almeno del 60-70%.

Ingredienti (per 3/4 persone)

– 80gr di nocciole – 60gr di zucchero di canna – 40gr di zucchero semolato – 100gr di cioccolato fondente – 80gr di burro – 100ml di latte scremato

Preparazione

1. Rompete in tanti pezzi la cioccolata fondente (meglio se al 70%). 2. Sgusciate le nocciole o acquistate direttamente quelle già pulite. 3. Tostate le nocciole qualche minuto in forno a 50°C. 4. Mettete in una ciotola lo zucchero di canna e lo zucchero semolato. 5. Prendete il mixer e iniziate a frullare il tutto, fino a quando non avrete ottenuto una vera e propria farina. 6. Aggiungete le nocciole sgusciate e continuate a frullare. 7. Quando le nocciole e lo zucchero avranno formato una crema, se non desiderate avere una consistenza un po’ più grumosa e pastosa, non polverizzate completamente le nocciole. 8. Da parte in un pentolino fate sciogliere il burro e il cioccolato fondente. 9. Aggiungete un po’ alla volta il latte finché non avrete ottenuto una crema. 10. Unitela al composto precedentemente triturato. 11. Al posto del burro potete anche usare l’olio di semi o l’olio di oliva (70ml), mentre al posto del latte scremato quello di mandorla. 12. Continuate a mescolare e far cuocere il tutto per 8-10 minuti, finché non sarà diventata densa. 13. Versate il preparato in un barattolo di vetro, chiudetelo bene e riponetelo in frigorifero per almeno 2 ore. 14. A questo punto la vostra Nutella è pronta da gustare su una fetta di pane, sulle crepes, sulle piadine, nelle torte o mangiata semplicemente a cucchiaiate. 15. Attenzione, però, essendo naturale e senza conservanti dovrete consumarla entro un mese.

Antipasti: Fritto di Formaggi, come prepararlo

Pubblicato il 29 gen 2016 alle 6:12am

Ecco a voi un gustoso e sfizioso antipasto, ideale per tutta la famiglia, che piacerà tanto anche a vostri amici in qualche occasione particolare.

Semplice e veloce da preparare, con semplici ed essenziali ingredienti.

La ricetta del Fritto di Formaggi.

Ingredienti per 4 persone

– 4 uova – 1 confezione di Bocconcini Santa Lucia – 125g di Ricotta Santa Lucia – una confezione di Galbanino – 150g di farina – olio per friggere – sale – 1 tubetto di pasta di acciughe – olio extra vergine di oliva

Preparazione

1. Sbattete 3 uova, aggiungete un pizzico di sale. 2. Scolate bene i Bocconcini Santa Lucia, tagliate a cubetti il Galbanino. 3. Lavorate la Ricotta Santa Lucia, versatela in una terrina con 2 uova, sale, formate un composto, e dopo delle piccole palline con l’aiuto di un cucchiaio. 4. Passate il Galbanino, i Bocconcini di Mozzarella e la ricotta lavorata prima nelle uova e poi nella farina. 5. Ripetete la procedura per creare una crosta consistente. 6. Quando l’olio sarà ben caldo versateci dentro i Bocconcini, la Ricotta e il Galbanino e fateli friggere fino a quando non saranno ben dorati, e croccanti. 7. Servite i bocconcini di formaggio ben caldi. 8. Potete accompagnarli facendo sciogliere della pasta di acciughe nell’olio e farlo riscaldare bene per fare amalgamare meglio il tutto. 9. A frittura ultimata potete utilizzare la pasta di acciughe sciolta come appoggio per dare più sapore ai vostri formaggi.

Come preparare i Rigatoni filanti in salsa di carciofi

Pubblicato il 17 gen 2016 alle 7:47am

Ecco a voi un gustoso e genuino primo piatto, per tutta la famiglia: i rigatoni filanti in salsa di carciofi.

Un piatto unico ideale soprattutto per coloro che amano la cucina vegetariana, veloce e light.

Ingredienti per 4 persone

– 400 g di pasta tipo rigatoni – 4 carciofi – 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva – parmigiano grattugiato – 1 spicchio d’aglio – 1 pizzico di timo secco – 1 limone – sale e pepe – 1 Mozzarella Santa Lucia

Preparazione

1. Tagliate il gambo dei carciofi. 2. Togliete le foglie esterne più dure, eliminate la punta con un taglio netto e la scorza dura dal fondo. 3. Dividete i carciofi in due parti. 4. Eliminate l’eventuale fieno interno e tagliateli a spicchietti sottili lasciandoli cadere in una ciotola con acqua acidulata con il succo di limone. 5. Scaldate a questo punto l’olio in un tegame, a fuoco lento. 6. Fate imbiondire lo spicchio d’aglio spellato e schiacciato. 7. Aggiungetevi i carciofi scolati dall’acqua. 8. Insaporiteli con sale e pepe e un pizzico di timo. 9. Coprite con un coperchio il tegame in cui farli cuocere a fiamma lenta per circa un quarto d’ora 10. A cottura ultimata, frullate circa la metà dei carciofi insieme a tre cucchiai di parmigiano. 11. Tagliate la Mozzarella Santa Lucia a dadini e quando la pasta sarà quasi cotta, scolatela e saltatela con la crema di carciofi e i dadini della mozzarella finché non otterrete una bella filatura. 12. Guarnite ogni piatto con la quarta parte dei carciofi lasciati interi. 13. Servite subito.

Cotoletta Day, in quasi 1000 ristoranti

Pubblicato il 17 gen 2016 alle 6:49am

Si celebra oggi il Cotoletta Day: quasi mille ristoranti, in tutto il mondo, si daranno appuntamento tra i fornelli per celebrare questo rinomato piatto milanese nella 9a Giornata internazionale dedicata ad una specialità tutta italiana.

Negli anni passati, nell’International Day of Italian Cuisines, erano stati elevati ad arte gli spaghetti alla carbonara, le tagliatelle, il ragù alla bolognese, ed altri piatti nostrani.

Ora è la volta di un piatto semplice e gustoso. Che piace a tutta la famiglia. Il Gruppo Virtuale Cuochi Italiani risponderà all’invito del presidente Mario Caramella unendosi on-line per impanare la carne e friggerla come da ricetta.

Chef professionisti, cuochi domestici potranno anche fare una foto e spedirla al GVCI, che le pubblicherà in un album globale. (www.gvci.net)

Sarà anche il modo più veloce per capire le preferenze di tanti cuochi. Alta o bassa? Con carne battuta o no? Limone e rosmarino, pomodorini o rucola?

Segreti e tecniche saranno svelati. “Naturalmente ci vuole la lombata di vitello – sostiene il bistellato Claudio Sadler – ma non disdegno nemmeno il maiale, che è molto gustoso e se italiano, pure bello magro: e in quel caso invece di Milanese la chiamo Maialese. Al ristorante scelgo il vitello, lo impano nel solo tuorlo, poi in un misto di pane d’Altamura grattato e panko giapponese, che la fa diventare più croccante. Tutto va fatto al momento, così la panatura non ha tempo di inumidirsi e non rischia di staccarsi. Infine la servo tagliata a fette – così se ne evidenzia la cottura, con la carne che resta rosea all’interno – e cosparsa di sale Maldon”.

Oltre a Sadler, è possibile gustare una succulenta cotoletta alla milanese al Ratanà (solo su prenotazione), Trattoria del Nuovo Macello, Il Liberty, Osteria alla Grande, l’Altra Isola, Arlati, Testina, Osteria Brunello, Garghet, Antica Trattoria della Pesa, Nuova Arena.

Come preparare una Millefoglie di Patate e Gorgonzola

Pubblicato il 11 gen 2016 alle 5:43am

Se amate il Gorgonzola e le patate, questo è il piatto che fa per voi. Potrete gustarlo come piatto unico, a pranzo, a cena, o come primo, secondo o antipasto. C’è veramente l’imbarazzo della scelta. Pratico e veloce da realizzare, adatto per tutta la famiglia, e in qualsiasi occasione autunnale o invernale.

Vediamo come preparare la Millefoglie di patate e Gorgonzola.

INGREDIENTI per 4 persone:

– 4 grandi patate – 150g di Gorgonzola D.O.P Galbani – 40g di parmigiano grattugiato – pangrattato – olio extravergine d’oliva – 1 ciuffo di erba cipollina – sale q.b

PREPARAZIONE:

1. Tagliate il Galbani Gorgonzola D.O.P a dadini e tenetelo da parte in un recipiente. 2. Pelate le patate e tagliatele a fettine sottili. 3. Lavate e tritate l’erba cipollina. 4. Ungete con dell’olio una teglia rettangolare di dimensioni 28 x 20. 5. Spolverate con un cucchiaio di pan grattato e procedete con il primo strato: mettete le patate, un filo d’olio, aggiungete il sale, l”erba cipollina e infine il gorgonzola. 6. Ripetete l’operazione per altri due strati. 7. Finite con un giro d’olio, gorgonzola e parmigiano. 8. Cuocete in forno a 180° per circa 20 minuti. 9. Se desiderate potete servire la millefoglie come antipasto. 10. Ricavate dalla teglia dei dischi aiutandovi con un coppa pasta della dimensione desiderata.

Masterchef, a guidare gli aspiranti chef Antonino Cannavacciuolo. Ogni Giovedì su Skyuno

Pubblicato il 19 dic 2015 alle 5:43am

Carlo Cracco, Joe Bastianich e Bruno Barbieri hanno dato il via alla quinta edizione di Masterchef targata Sky.

A guidare gli aspiranti chef ci sarà anche Antonino Cannavacciuolo, due stelle Michelin e conduttore di ‘Cucine da incubo’.

Nella prima puntata Cannavacciulo ha dovuto giudicare 150 cuochi amatoriali, uomini e donne di tutte le età e professioni: assistenti sociali, farmacisti, agricoltori, c’è anche una sindacalista.

I candidati che si sono presentati sono 18mila ma solo 20 potranno essere scelti per partecipare al programma e sfidarsi tra loro a colpi di ricette. In palio il titolo di quinto MasterChef d’Italia, 100mila euro in gettoni d’oro e l’opportunità di pubblicare un libro di ricette originali edito da Baldini&Castoldi.

Intanto, però, è partito l’hashtag #havintomasterchef con cui i fan potranno nominare un vincitore immaginario.

L’appuntamento è tutti i giovedì alle 21.10 su SkyUno oppure in diretta streaming su SkyGo per i dispositivi iOS, Android e Windows Phone.

Come preparare una gustosa Torta Sacher

Pubblicato il 14 dic 2015 alle 9:38am

La ricetta che vi proponiamo oggi è quella della famosissima Torta Sacher. Un dolce risalente all’inizio dell’Ottocento il cui ideatore è il pasticcere Franz Sacher, chef del cancelliere Klemens von Metternich. Una torta i cui ingredienti principali sono farina, uova, burro e cioccolato, e una glassa di delizioso cioccolato amaro.

Dolce austriaco famosissimo in tutto il mondo, ideale per tutta la famiglia, in qualsiasi stagione dell’anno. La torta Sacher è la torta al cioccolato per antonomasia.

E’ buona, sfiziosa, al suo interno ha più strati di pasta al cioccolato che vengono insaporiti con della marmellata di albicocche.

Provare per credere! Che bontà! INGREDIENTI per 6 persone:

Pasta per Sacher: – 150 g di cioccolato fondente – 150 g di farina – 5 uova – 150 g di zucchero semolato – 150 g di Burro Santa Lucia Galbani

Farcitura: – Marmellata di albicocche q.b.

Glassa di copertura: – 70 g di zucchero – 1/8 di l d’acqua – 100 g di cioccolato fondente

PREPARAZIONE:

1. Per realizzare questa deliziosa torta dovrete prima tritare grossolanamente il cioccolato fondente. 2. Successivamente, farlo sciogliere a bagnomaria in un pentolino. 3. Lavorare a crema il Burro Santa Lucia Galbani tenuto a temperatura ambiente e aggiungervi metà dello zucchero che avrete messo da parte. 4. Unire il cioccolato fuso a cucchiaiate mescolando continuamente, con l’aggiunta di uno alla volta dei tuorli d’uovo. 5. Montare gli albumi a neve insieme allo zucchero. 6. Aggiungere una parte degli albumi montati all’impasto realizzato in precedenza e lavorare il tutto con delle fruste elettriche. 7. Con l’aiuto di un cucchiaio di legno incorporare la parte restante degli albumi alternandoli con la farina che avrete setacciato. 8. Imburrare e infarinare uno stampo a cerniera. Versare all’interno il composto e cuocerlo in forno a 180° per circa un’ora. 9. Lasciare raffreddare la torta. 10. Tagliarla a metà in senso orizzontale e farcirla con la marmellata di albicocche dopo aver portato in ebollizione in un pentolino un paio di cucchiai di marmellata di albicocche con un cucchiaio d’acqua. 11. Spalmare a questo punto la marmellata sulla superficie della torta. 12. In un pentolino sciogliere lo zucchero nell’acqua. Mescolando in continuamente e facendolo bollire per 5 minuti. 13. Spento il fuoco lasciar raffreddare lo sciroppo ottenuto. 14. Una volta diventato freddo unirvi del cioccolato fondente sbriciolato. Mescolare il tutto fino al suo totale scioglimento. 15. Mettere la copertura nuovamente sul fuoco a fiamma moderata e farla cuocere mescolando fino a quando il composto non si sarà addensato. 16. Togliere la glassa dal fuoco, mescolarla ancora per alcuni minuti e versarla sulla torta spalmandola in modo uniforme. 17. Far indurire la copertura e conservare la torta in luogo fresco.

Come preparare un gustoso Timballo alla Siciliana

Pubblicato il 09 dic 2015 alle 5:30am

La ricetta che vi proponiamo oggi, è quella di un timballo di riso. Un classico che troviamo in diverse versioni, in diverse regioni, un piatto molto gustoso e reso ancora più squisito da alcuni ingredienti Galbani.

Il Timballo alla Siciliana è adatto per tutta la famiglia. E’ un piatto unico, che richiede del tempo per la preparazione ma che farà felice tutti. Una ricetta che si adatta bene anche con il Natale.

INGREDIENTI:

– 2 melanzane medie – 300 g di riso – 100 g di Galbanino Galbani – 150 g di pomodori maturi (o pelati) – ½ cipolla – 1 dl di vino bianco – ½ lt di brodo – 1 mazzetto di erbe aromatiche – 4 cucchiai di olio d’oliva extravergine – 30 g di Burro Santa Lucia Galbani – sale

PREPARAZIONE:

1. Per realizzare questo timballo di riso come prima cosa occorre scottare i pomodori, per qualche secondo in acqua bollente. Scolarli, raffreddarli, privarli di pelle, semi e tagliarli a pezzetti. 2. Lavare le melanzane, spuntarle, tagliarle a fette, spennellarle con l’olio d’oliva. 3. Far scaldare una padella (o una griglia). 4. Immergere le melanzane facendole dorare da entrambi i lati. 5. Quando le melanzane saranno pronte, rivestire il fondo di uno stampo per timballi con carta da forno spennellata di Burro Santa Lucia, foderare i bordi con fette di melanzane sovrapponendole e facendole leggermente sbordare dallo stampo. 6. Tritare la cipolla e farla appassire con il resto dell’olio. 7. Aggiungere il riso e farlo insaporire. 8. Bagnare la preparazione con il vino bianco e farlo evaporare. 9. Una volta che il vino sarà evaporato, aggiungere i pomodori e una parte del brodo portato ad ebollizione. 10. Mescolare tutti gli ingredienti e continuare la cottura per 15 minuti unendo il brodo. 11. Tagliare il Galbanino a cubetti. Unirlo al riso aggiungendoci anche il Burro Santa Lucia e le erbe aromatiche finemente tritate. 12. Mantecare il tutto. 13. Versare il preparato nello stampo foderato con le melanzane. 14. Ripiegare sopra il riso la parte sporgente delle melanzane e infornare a 200° per 15 minuti circa. 15. A fine cottura sfornare il timballo e decorarlo a piacere con riccioli di Galbanino ricavati con l’aiuto di un pelapatate.

Come preparare dei gustosi involtini di pollo, verdure e Certosa

Pubblicato il 24 nov 2015 alle 6:42am

Se cercate una ricetta veloce da preparare, adatta a tutta la famiglia, a base di pollo, questa è quella che fa per voi.

Dei gustosissimi involtini di pollo con verdure croccanti e Certosa. Piaceranno tanto ai vostri ospiti, ma soprattutto ai vostri bambini.

INGREDIENTI per 4 persone:

– 8 fettine di petto di pollo – 2 zucchine – 1 peperone giallo – 2 carote – 100g di Certosa Senza Lattosio – 2 uova – timo in foglie – pangrattato – sale e pepe

PREPARAZIONE:

1. Lavate e pulite le verdure, asciugatele e tagliatele a cubetti piccolissimi. 2. Condite le fettine di pollo con sale e pepe, (il pepe potete abolirlo se devono mangiarle i vostri bambini) adagiandovi al centro due cucchiaini di Certosa Senza Lattosio e i cubetti di verdure. 3. Arrotolate le fettine formando otto involtini, che chiuderete con uno stecchino. 4. In una ciotola sbattete le uova con un pizzico di sale. 5. In un altro recipiente mescolate il pangrattato con le foglioline di timo. 6. Passate gli involtini prima nell’uovo e poi nel pangrattato. 7. Fateli rosolare in una pentola con giusto un filo d’olio per circa dieci minuti, finché non saranno ben dorati. 8. Togliete lo stecchino e servite gli involtini, se volte tagliandoli a fette.

Te la do io l’America, il nuovo libro di Joe Bastianich in libreria dal 20 novembre

Pubblicato il 20 nov 2015 alle 6:24am

Il Restaurant man più famoso della tv torna con un nuovo libro, dal titolo “Te la do io l’America“, edito Rizzoli, in tutte le librerie da oggi 20 novembre 2015.

Nato e cresciuto a New York Joe Bastianich raccoglie 50 ricette made in Usa in un racconto di esperienze personali fatte nella Grande Mela negli anni Settanta e Ottanta alla scoperta di piatti tradizionali della cucina a stelle e a strisce.

Te la do io l’America, è un libro che permette di immergersi completamente nell’atmosfera newyorchese, di assaporarne i gusti e le peculiarità cimentandosi nella preparazione di sfiziose ricette da colazioni a dessert, che rispecchiano lo stile tipico del food americano.

Joe Bastianich (1968) nasce a New York, nel Queens, da una famiglia di ristoratori di origini istriane emigrata negli Stati Uniti d’America. Dopo un breve passaggio a Wall Street, decide di seguire le orme della famiglia tant’è che oggi ha a carico 30 ristoranti in tutto il mondo.E’ inoltre, socio di Eataly, nel 2013 con la famiglia ha aperto in Friuli il Ristorante e B&B Orsone e recentemente, insieme ai suoi partner, ha dato vita allo storico ristorante Ricci a Milano. Musicista, triatleta e personalità televisiva, Bastianich è uno dei giudici di MasterChef Italia fin dalla prima edizione, nonché conduttore e coproduttore di Restaurant StartUp. Sempre per Rizzoli nel 2012 ha pubblicato l’autobiografia Restaurant Man.