Torino

Al via l’11ª edizione del Festival MiTo, la Natura come tema universale attorno al quale superare paure e conflitti

Pubblicato il 04 Set 2017 alle 6:14am

E’ partita ieri da Milano, l’undicesima edizione del festival MiTo che propone la Natura come tema universale attorno al quale superare paure e conflitti. Oggi sarà la volta di Torino. (altro…)

Torino, riapre l’Ospedale Valdese, sarà l’esordio della Casa della Salute

Pubblicato il 26 Lug 2017 alle 7:51am

Lunedì 31 luglio riapre l’ospedale Valdese. Ad annunciarlo è l’Asl di Torino ma la notizia fa ben sperare sia i residenti che la Circoscrizione 8 che da tempo si batteva per far tornare un presidio ospedaliero così importante sul territorio torinese. (altro…)

Antonino Cannavacciuolo, apre a Torino un nuovo bistrot

Pubblicato il 25 Lug 2017 alle 6:53am

Antonino Cannavacciuolo ha aperto ieri a Torino il nuovo bistrot in zona Gran Madre.

A sorpresa, però, domenica, lo chef stellato ha voluto inaugurare il ristorante con una “prova tecnica di menu”.

Ore e ore trascorse ai fornelli della cucina, open, per testare con il suo staff il menu prelibato da proporre ai clienti.

L’inaugurazione è stata «una giornata di prova» come l’ha definita lo stesso Cannavacciuolo, fra una pizzetta napoletana fritta e altri invitanti bocconcini destinati all’aperitivo.

Il locale è di un’eleganza sobria e studiato nei minimi dettagli per mettere a proprio agio ogni cliente. È a due piani, con quello sotterraneo «molto più torinese, con i mattoncini a vista» spiega Cannavacciuolo. «Non appena ho visto questa location dietro la Gran Madre l’ho subito sentita il posto mio, in grado di dare grandi sensazioni positive. E per questo in due minuti ho detto sì».

Torino, il figlio muore sul Cervino lei discute la tesi al posto suo

Pubblicato il 22 Lug 2017 alle 10:08am

“Luca e io l’abbiamo costruita insieme questa tesi, discuterla al posto suo mi è sembrata la cosa più naturale, anche se, non avrei mai pensato che l’Universita’ mi avrebbe invitato ad una cerimonia così”.

Cristina Giordana, mamma di Luca, con queste parole ha discusso ieri mattina a Torino la tesi in biologia molecolare su ‘Gli effetti del succo di barbabietola sulla prestazione sportiva ad alta quota’ al posto del figlio morto lo scorso 8 luglio sul Monte Cervino dopo una gara di corsa in montagna.

Luca aveva consegnato la tesi solo pochi giorni prima.

“Questa è una storia incredibile come incredibile è stata tutta la vita di mio figlio, compresa la sua dipartita”, aggiunge la mamma che tra le prime foto proiettate insieme alle slide utilizzate per illustrare la tesi ha scelto di mostrarne una che ritrae il Cervino con le nuvole quasi negli stessi momenti in cui il figlio perdeva la vita.

“Questa tesi mette insieme tanti aspetti che sono il riassunto della passione di Luca, lui voleva ottimizzare tutto e anche un elaborato non doveva essere una perdita di tempo. Per questo nella tesi si parla di quota e sport, perché Luca aveva un sogno nel cassetto, scalare gli 8 mila metri del Dhaulagiri, la settima montagna più alta del mondo”.

“Per me quell’impresa era impossibile da condividere anche perché avevo paura, al massimo gli avevo detto, ti possiamo finanziare, ma lui ha pensato, come in tutte le altre situazioni, di provare un concorso europeo, lo ha vinto e avrebbe avuto il completo finanziamento ma adesso il Dhaulagiri è troppo basso per lui”, ha concluso la mamma del giovane morto, in un incidente sul Cervino.

La corona d’alloro Luca non la voleva. La laurea triennale in Biologia per lui significava ben altro. Avrebbe voluto festeggiare a modo suo. Magari con un’arrampicata in solitaria sul Cervino. Come il giorno che ha perso la vita. Un giorno maledetto, a Croce Carral, a quota 3.800 metri. Luca Borgone, studente cuneese di 22 anni, è inciampato ed è precipitato per più di cento metri. Poche ore dopo è stato ritrovato il suo cadavere.

Credit Photo Corriere della Sera

Tumore del colon retto: a Torino inaugurato il primo Centro Diagnostico italiano dedicato alla Colonscopia VirtualeCAD

Pubblicato il 06 Lug 2017 alle 11:06am

E’ stato inaugurato pochi gironi fa a Torino, il primo Centro Diagnostico in Italia esclusivamente dedicato alla Colonscopia Virtuale CAD per la diagnosi dei tumori del colon-retto, anche con l’ausilio di un sofisticato CAD (Computer Aided Detection). (altro…)

Torino, madre accoltella figlio di 7 anni e si suicida gettandosi dall’ottavo piano

Pubblicato il 12 Feb 2017 alle 2:43pm

Una giovane madre si è tolta la vita subito dopo aver accoltellato il figlio di 7 anni, che per fortuna non è in pericolo di vita. E’ accaduto in via Bologna al civico 267 di Torino, intorno alle ore 10 di questa mattina. (altro…)

Torino, bruciore a occhi e gola tra gli spettatori, evacuato concerto Guè Pequeno e Marracash

Pubblicato il 29 Gen 2017 alle 10:56am

Momenti di paura, la scorsa notte al teatro Concordia di Venaria, durante il concerto dei rapper Guè Pequeno e Marracash. Poco dopo le 22, alcuni dei circa mille fan presenti hanno iniziato a lamentare bruciore agli occhi e alla gola. (altro…)

Torino, trapianto di rene al posto della milza. E’ il primo al mondo. Eseguito su bimba di 6 anni

Pubblicato il 15 Dic 2016 alle 9:23am

Un rene al posto della milza è questo il trapianto, eseguito per la prima volta al mondo, fatto a Torino, alle Molinette. Che permetterà a una bambina di 6 anni di tornare a condurre una vita normale. La piccola era in dialisi dalla nascita per una rara anomalia al rene, con una conseguente malformazione dei vasi sanguigni e addominali. (altro…)

A Napoli apre il Santa Claus Village, a Torino il Villaggio di Babbo Natale: info e curiosità

Pubblicato il 28 Nov 2016 alle 8:51am

Sabato 26 novembre 2016 è stato inaugurato il Santa Claus Village all’interno del parco giochi Edenlandia di Napoli. (altro…)

La Belle Epoque, la mostra di Toulouse Lautrec aperta al pubblico a Palazzo Chiablese fino al 5 marzo

Pubblicato il 23 Ott 2016 alle 11:53am

Emoziona molto la mostra ‘La Belle Epoque’, composta da 170 opere di Toulouse Lautrec provenienti dall’Herakleidon Museum di Atene ed esposte fino al prossimo 5 marzo 2017 a Palazzo Chiablese, a Torino.

Il direttore del museo Nicholas T. Kondoprioas illustrando questa mostra dice: “E’ un allestimento originale. E’ un racconto che accompagna lo spettatore nella Parigi di fine Ottocento e nella vita complessa di questo grande autore”.

La mostra, prodotta dai Musei Reali di Torino e Arthemisia Group, è divisa in diversi temi per dare un affresco a 360 gradi della vita di Lautrec, della vita bohemienne e di una Parigi di fine ottocento.

A corredo anche alcuni tavolini da bistrot per creare la giusta atmosfera.

Le prime 4 sezioni sono dedicate alle Notti parigine, a seguire troviamo le stanze dedicate ai Cavalli, animali amati e dipinti molto da Lautrec, I disegni, Le collaborazioni editoriali, Gli amici intellettuali.