Le ragazze sviluppano prima se non c’e in casa il padre biologico

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Set 2010 alle ore 9:53am

Pubertà e sviluppo sono senz’altro due argomenti molto importanti soprattutto per le bambine che aspettano queste due tappe come un vero passaggio nell’età adulta. Ebbene, secondo una ricerca condotta da un gruppo di scienziati della Berkeley School of Public Health, in California, pubblicata sulla rivista Journal of Adolescent Health,  la causa di una pubertà precoce nelle ragazze è  attribuibile all’assenza della figura paterna biologica in casa.

Questo accade indipendentemente dall’indice di massa corporea (BMI) della ragazza.

Testimoniaza, che la famiglia e l’ambiente in cui si vive hanno una forte componente psicologica anche per il benessere fisico e psichico delle ragazze durante l’età dello sviluppo.

Nel corso dello studio, i ricercatori hanno analizzato il comportamento di 444 bambine, tra i 6 e gli 8 anni, fino allo sviluppo.

Seguendole di anno in anno, hanno preso in considerazione tutti i segni legati alla pubertà di queste ultime, che si verificano prima dell’inizio del menarca.  Allo stesso modo ne sono state analizzate le relazioni familiari.

Di queste bambine, 80 vivevano in famiglie dove non vi era il padre biologico e qui si sono presentati i primi segni di una modifica dei tempi di sviluppo.

Invece, la presenza nelle famiglia di coloro che avevano un patrigno, non sembra aver alterato i risultati.

Come è successo anche per coloro che avevano i fratelli maschi.

Questo potrebbe determinare da un punto di vista psicologico nelle ragazze, la voglia di crescere presto, se non c’è una persona in casa a proteggerle.