E’ morta Sandra Mondaini, a pochi mesi di distanza dal marito Raimondo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 21 Set 2010 alle ore 1:18pm

Alle ore 13:00 di oggi 21 settembre 2010, si è spenta l’attrice Sandra Mondaini, ricoverata presso l’ospedale San Raffaele di Milano, da circa 10 giorni.

L’attrice aveva da poco compiuto 79 anni.  Dalla morte del marito Raimondo, avvenuta lo scorso aprile, non si era più ripresa. Causa della morte un arresto respiratorio.

Sarà sempre ricordata come la madre della tv italiana e il volto femminile della coppia di casa Vianello.

Conobbe Raimondo Vianello, nel 1958, le fu partner artistico oltre che compagno di  vita. Con lui girò una lunga serie di film e lavorò in numerose trasmissioni televisive, anche accanto a Mike Bongiorno, prime fra tutte Io E La Befana su Raiuno nel 1970.

Sandra è stata anche attrice di teatro. Poi ha intrapreso la carriera cinematografica, ha recitato nei film Attanasio Cavallo Vanesio di Camillo Mastrocinque (1963), Ridere! Ridere! Ridere! di Edoardo Anton (1954) e Susanna Tutta Panna di Steno (1955).

Nel 1960 primo film con il marito Raimondo Le Olimpiadi Dei Mariti (di Giorgio Bianchi), con loro anche Ugo Tognazzi e Delia Scala.

Negli anni 70 si cala nei panni di Sbirulino, clown che Sandra  ha fatto nascere nella trasmissione Rai Io E La Befana.

Figlia di Giacinto Mondaini, diventa famosa già da bambina, quando il padre la fa comparire a soli sei mesi in una campagna di sensibilizzasione contro la tubercolosi.

Negli anni Quaranta, aiuta la famiglia lavorando come modella per la rivista ‘Mani di Fatà e poi per Borsalino. Il debutto sul palcoscenico risale al 1949 con una parte nella commedia Che pensi mì di Marcello Marchesi.

La Mondaini, lascia i due figli filippini, adottati insieme al marito Raimondo, i quali non l’hanno mai lasciata sola.