settembre 23rd, 2010

Birra: come impiegarla quando avanza. I consigli per la casa e la cura del corpo

Pubblicato il 23 Set 2010 alle 9:09am

Se vi piace la birra e siete solite accompagnarla alle vostre diverse pietanze, qualora ne avanzi un pò è bene non buttarla. (altro…)

L’importanza del latte materno

Pubblicato il 23 Set 2010 alle 7:19am

L’allattamento al seno può essere considertao, il mezzo naturale e insostituibile, donatoci dalla natura (o da dio), per assicurare ai propri figli quello di cui hanno bisogno per nutrirsi, per potersi difendere dai germi e batteri di cui sono circondati e per crescere nel modo appropriato per la nostra specie, a stretto contatto fisico con le loro madri.

Anche nel regno animale è così.

L’allattamento materno è alla base di uno sviluppo fisico, mentale, sociale ed emotivo normale del bambino.

Tutte le donne (almeno il 97%) sono in grado di allattare al seno il loro bambino (anche due e addirittura tre gemelli), per un periodo di almeno quattro – sei mesi, e di continuare per tutto il tempo che lo desiderano e il bambino lo richiede,  dandogli poi un’adeguata alimentazione solida in aggiunta (non in sostituzione) al latte materno.

Finché si allatta, il latte si riproduce per anni, adeguandosi sempre ai bisogni del bambino, che variano con il passare del tempo.

Ebbene, questi bisogni, però, non diventano meno importanti via via che il bambino cresce, ma cambiano solamente.

La lattazione, è dunque, un potentissimo mezzo di sopravvivenza. Il ricorso al latte artificiale è giustificato solo in situazioni molto rare e particolari che affronteremo più avanti.

Arte: dal 24 settembre al 23 gennaio, a Firenze mostra dei 70 dipinti del Bronzino

Pubblicato il 23 Set 2010 alle 6:43am

La prima esposizione mai realizzata al mondo delle opere pittoriche dell’artista cinquecentesco Agnolo di Cosimo, detto il Bronzino (1503-1572), si terrà dal 24 settembre al 23 gennaio a Palazzo Strozzi, a Firenze, che ospiterà oltre settanta dipinti, mostrati poche volte al pubblico. (altro…)

Adolescenti e acne: arriva il cerotto hi-tech

Pubblicato il 23 Set 2010 alle 6:17am

Bastano solo tre giorni ad un nuovo ceretto capace di far sparire  l’acne.

Questa efficacia è preannunciata come un rimedio hi-tech in via sperimentale che ‘uccide’ i batteri ed elimina i segni dei foruncoli in pochi giorni.

Ad ideare questa nuova soluzione, la società tecnologica israeliana Oplon, la cui notizia è apparsa sul quotidiano britannico “Daily Mail”.

Il cerotto è una specie di tessuto fatto di molecole, che a contatto con la pelle, riesce a creare un campo elettrico piccolissimo in cui i batteri non possono sopravvivere.

Ma non finisce qui. Questo particolare cerotto, riesce contribuisce anche, secondo i suoi ideatori “alla pulizia delle zone circostanti”.

Ciò sarebbe possibile, in quanto, contiene l’acido salicilico, che rimuove la pelle morta che blocca i follicoli piliferi, e l’acido azelaico, capace di uccidere i batteri nei pori.

I risultati di tutto lo studio sull’efficacia del cerotto saranno resi noti solo per la fine dell’anno, e i ricercatori si augurano di poterlo mettere in commercio nei prossimi due anni.