Se vi piace la birra e siete solite accompagnarla alle vostre diverse pietanze, qualora ne avanzi un pò è bene non buttarla.

Vi proponiamo, alcuni semplici consigli per non sprecarla e per farne un uso tutto ecologico in casa e per la cura del corpo.

Per orto e giardino

Per coloro che hanno un orto o un giardino, se dopo la pioggia c’è da combattere la voracità di lumachine interessate alla lattuga, niente di meglio che sistemare una bicchierino con due dita di birra, per tenere lontani questi animaletti.
Il lievito contenuto nella birra è un ottimo fertilizzante per le nostre piante, quindi versiamo un pò nel terreno.

Durante il pic nic

Se siente amanti del pic nic all’aria aperta, ecco un rimedio naturale per tenere lontane le vespe. Versate della birra in piccole ciotole strategicamente posizionate fuori dal perimetro del vostro pic nic, in questo modo le vespe ne saranno attratte e voi potrete godervi la vostra giornata.
Anche se pensate di cuocere della carne alla brace, la birra può fungere da estintore in presenza di microincendi, se agitata in bottiglia e poi spruzzata.

Per la pulizia dei mobili

Per la cura dei nostri mobili in legno, versare su un panno morbido (tipo microfibra) qualche goccia di birra e in questo modo passandolo sulle superfici ne ravviverà il colore e saranno più lucidi.

Per il lavaggio e la smacchiatura di abiti

Se vi trovate fuori a cena e mangiando o bevendo vi macchiate gli abiti, non disperate, prendete un tovagliolo versate qualche goccia di acqua gassata e di birra e strofinate delicatamente la parte.
Giunte a casa, mettete il capo in lavatrice e lavate con detersivo per eliminare l’odore di birra.
La birra può essere anche usata per lavare le federe dei cuscini, in tal caso sarebbe un valido aiuto per chi soffre di insonnia.

In cucina

La birra può essere utilizzata anche in cucina per rendere i nostri piatti più gustosi. Ci sono, infatti, alcuni manicaretti che durante la cottura richiedono una spruzzatina di birra.

Per la cura del corpo

Pedicure: se i vostri piedi sono stanchi dopo una giornata di lavoro, ho hanno sofferto per calzature poco comode, ecco il rimedio. Un rilassante e tonificante pediluvio con l’aggiunta di mezzo bicchiere di birra all’acqua tiepida.
Capelli: per i vostri capelli sono sfibrati, secchi, la birra può essere un vero toccasana. Lavarli solo con essa e poi lasciarli asciugare al sole senza risciacquo favorisce la formazione di nuovi riflessi, anche se a causa dell’odore, è meglio ricorrere ad uno shampoo profumato.
Bagno rilassante: anche nell’acqua per il bagno, un bicchiere di birra non guasta. Aiuterà la vostra pelle a mantenersi morbida e sana. E’ importante dopo eseguire un accurato risciacquo.

Per la pulizia dei gioielli

La bigiotteria spesso nel tempo è destinata a rovinarsi, ecco allora che un veloce bagno nella birra per rigenerarla e renderla più bella.

La birra è una bevanda antichissima ricavata dai cereali. La storia documenta la prima comparsa della birra in Mesopotamia, attorno al 4500 a. C. Fra i sumeri era talmente diffusa che la legge fissava le varie quantità cui avevano diritto le varie fasce sociali (da due litri al giorno agli operai, ai cinque litri per governatori e sacerdoti).

E’ una bevanda alcolica, con percentuali basse di alcol (birre normali a 4,5% vol.). Si tende a bere quantità maggiori di birra rispetto, per esempio, al vino. Perciò, anche se l’apporto calorico della birra è modesto (34 calorie per 100 g per una birra normale; le calorie derivano in parte dagli zuccheri e in parte dall’alcol.

Nella birra analcolica si risparmiano 15 kcal circa per la minor gradazione alcolica), una lattina da 33 cl darà un apporto di circa 100 calorie. Chi segue diete dimagranti deve perciò tenerne conto con attenzione, oppure può ripiegare su bevande analcoliche dal sapore simile a quello della birra e con meno calorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.