È bello tornare a casa, aprire il frigorifero e trovare al suo interno tutto ciò che serve per preparare il pranzo o la cena per noi e i nostri cari.

Ma a volte l’immagine che si ha non è sempre positiva.

Pulizia non sufficiente, alimenti alla rinfusa, formaggi che stanno per andare a male, verdure molli e odori non invitanti.

Il nostro frigo, periodicamente deve essere pulito. Bastano: acqua, un pò di aceto, del bicarbonato di sodio e un panno o una spugnetta morbida. Per una pulizia approfondita è prevista almeno mezz’ora.

Quando pulirlo?

– Prima e dopo un trasloco
– Una volta al mese come manutenzione ordinaria
– Se si va a vivere in una casa per un certo periodo di tempo (ad esempio casa in affitto per le vacanze estive)
– Prima di partire per lunghe vacanze (per lasciarlo in ordine e pulito)
– Dopo l’acquisto di un frigo nuovo

Come pulirlo?

Frigo e congelatore vanno sbrinati! Prima di effettuar qualsiasi pulizia, compresa quella mensile non dimenticare di staccare la spina.

– Svuotare il frigo, cassettini compresi, portauovo, portabottiglie, scomparti vari.
– Bagnare il panno o la spugna nell’acqua tiepida dopo averci versato una tazza di aceto, o una tazza colma di bicarbonato di sodio. Passare il panno, avendo cura di pulire anche le pareti e il soffitto del frigo.
– Dopo la prima passata, ripassare il panno bagnato solo con l’acqua e asciugare bene con carta da cucina per non lasciare tracce di umidità.
– I ripiani sarebbe meglio toglierli e lavarli con acqua corrente tiepida direttamente nel lavandino.

Terminata la pulizia riporre in ordine tutti gli alimenti, aiutandosi con contenitori, che serviranno a tenere separati tra loro carne, pesce e frutta.

Se si parte per le vacanze è bene svuotare completamente il frigo, sbrinare il freezer e staccare la spina, lasciando lo sportello aperto, così si risparmia anche la corrente.

Come riporre gli alimenti nel frigo

Approfittando della pulizia del frigorifero, sistemare perbene, magari anche in ordine di scadenza gli alimenti.

– Per i formaggi è obbligatorio, conservarli sempre separatamente dal resto, a meno che no si tratti di ricotta o mozzarelle confezionate.
– Tenere separate anche la verdura cotta da quella cruda.

Se non si ha una buona memoria, attaccare dei post-it sul frigo con gli alimenti che stanno per scadere e un bigliettino con la prossima data per pulire il frigo.

Claudia Alberti

Un pensiero su “Consigli per la conservazione degli alimenti e la pulizia del frigo”
  1. volevo sapere i tempi max per tenere congelati alimenti vari (pane, carne, pollo intero,verdure cotte e surgelate, pesce ecc.).
    Grazie e complimenti per il sito.

Rispondi a sebastiano Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.