Il cardiotraining: pratica e benefici

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Set 2010 alle ore 9:46am

In palestra come a casa: cyclette, stepper, vogatore, bicicletta ellittica e pedana da corsa ci permettono di tenerci in forma.

Il cardio-training
Il cardio-training è un’attività sportiva che rafforza il sistema cardiovascolare. È uno sport di resistenza che viene praticato principalmente in palestra, ricorrendo ad attrezzature specializzate, e si pratica con uno sforzo di intensità media costante e prolungato.

Ebbene, questa attività permette di rafforzare il cuore e di migliorare la respirazione.
I benefici:
– un notevole consumo energetico, in quanto si sollecita una massa muscolare importante e quindi si bruciano tra le 300 e le 600 Kcal/ora.
– fa dimagrire: quando il glucosio disponibile è esaurito (dopo circa 30 o 40 minuti di attività fisica, a seconda delle persone), per fornire l’energia necessaria allo sforzo l’organismo attinge alle riserve di grasso, dunque esercitare questa attività (2 o 3 volte a settimana per almeno 45 minuti) per dimagrire progressivamente.
-tonifica i muscoli: soprattutto i muscoli delle gambe, ma anche quelli delle braccia, gli addominali e i muscoli della schiena grazie al vogatore e alla bicicletta ellittica.
– non fa soffrire le articolazioni: sulla cyclette e sul vogatore si sta seduti e quindi le gambe non devono sostenere il peso del tronco. Sullo stepper e sulla bicicletta ellittica il peso si distribuisce su entrambe le gambe. Per variare i gesti si possono cambiare attrezzatura nel corso di uno stesso allenamento.
– è un’attività per tutti, principianti e sportivi di lunga data: approfittando dei diversi livelli di difficoltà proposti dagli attrezzi si può compiere uno sforzo progressivo.
Se si vuole essere sicure di fare i movimenti giusti, è bene farsti consigliare da un istruttore.
– Indossare l’abbigliamento adatto: scarpe comode e che ammortizzino bene i colpi. Per evitare di accaldarsi, vestiti leggeri come una maglietta a tessuto traspirante o in lycra e degli shorts, o pantaloni di cotone morbidi.
– Distrarsi: il tempo passa più in fretta se mettiamo una canzone o una trasmissione televisiva in sottofondo.
– Riscaldamento: la maggior parte degli attrezzi propone una fase di riscaldamento, altrimenti fare qualche movimento al suolo prima di cominciare.
– Cambiare spesso attrezzo: in questo modo si diversifica il lavoro dei muscoli e si può approfittare delle specificità di ogni singolo attrezzo. Lo stepper e la bicicletta ellittica favoriscono la circolazione e quindi eliminano la cellulite, il vogatore tonifica i muscoli delle braccia e gli addominali, la cyclette fa lavorare le articolazioni.
– Idratarsi: anche se sei in palestra, bevi regolarmente, a piccoli sorsi, prima, dopo e durante l’allenamento.
– Fare stretching dopo l’allenamento: altrimenti i dolori si faranno sentire!