Le donne possono soffrire di iperattività della vescica. Evitare di bere non serve a sopportare il problema ed è comunque importante assicurare all’organismo il giusto apporto idrico.

La riabilitazione della vescica parte dallo stile di vita. Una volta effettuata la diagnosi ed escluse patologie organiche rilevanti è fondamentale ridurre i fattori di rischio come il sovrappeso e iniziare una dieta ricca di fibre, eliminando il fumo, la caffeina e la teina, per eseguire anche una specifica ginnastica pelvica.

Nella maggior parte dei casi questi rimedi sono sufficienti per risolvere o ridurre il problema, ma non sempre è così.

Spesso bisogna ricorrere ai farmaci anticolinergici, gli unici capaci ad inibire le contrazioni vescicali o, con interventi di posizionamento di neuro-modulatori della funzione vescicale.

Francesca Merzagora, Presidente di O.N.Da dichiara: «La vescica iperattiva può rendere invalidante la qualità della vita di una donna e influire sul lavoro, sulle relazioni sociali, i viaggi e l’attività sessuale. Si deve prendere coscienza del fatto che non è un semplice disturbo a cui rassegnarsi, ma una vera patologia e come tale deve e può essere curata. Ma è necessaria una maggiore informazione sull’argomento in modo che le donne sappiano che si può intervenire su più fattori a partire da una modifica allo stile di vita».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.