Spesso anche piccoli gesti del nostro quotidiano possono comprometterlo la natura. Allora che fare?

Ad esempio quando dobbiamo smacchiare il bucato, si può essere accorti nel non usare prodotti chimici che, anche se in piccola quantità, possono danneggiare l’ambiente.

Ecco allora alcuni consigli su come smacchiare dei capi d’abbigliamento ed essere amici dell’ambiente.

Macchie di sudore: sulle camice da uomo, sulle magliette bianche, sulle canottiere ecc, per far sparire le antiestetiche macchie gialle e aloni, basta prendete una bacinella, metterci dentro dell’acqua tiepida e dell’aceto bianco e lasciar agire per qualche minuto a bagno, dopo risciacquare.

Il limone è un valido alleato per le macchie di ruggine, anche su tessuti coriacei come i jeans, qualche goccia toglie subito la macchia; in alternativa si può versare dell’acqua calda mista a zucchero.

Le macchie di sangue sono tra le più difficile da togliere, bisognerà evitare l’acqua calda, immergere il capo nell’acqua fredda, alla quale si aggiungerà un pugno di sale, lasciare in ammollo per circa quindici minuti, poi lavare.

Macchie o tracce di rossetto, si elimininano con un panno umido imbevuto di aceto bianco, da strofinare un pochino.

Macchie di gelato: basterà dell’acqua gasata e quanto prima passare sopra la macchia un tovagliolo imbevuto.

Macchie di fango : Lasciate asciugare all’aria aperta i capi, poi, con una buona spazzola da abiti, spazzolate via il fango secco, poi con una spugna imbevuta di acqua e aceto e alla fine mettere tutto in lavatrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.