Secondo una ricerca condotta dagli scienziati dell’Università di Bristol, in Inghilterra, e pubblicata sulle pagine del magazine specializzato “Pediatrics’’, i bambini che passano più di due ore al giorno davanti alla tv o al computer, possono avere seri problemi mentali.

Lo studio si è concentrato su oltre 3mila bimbi inglesi, sottoposti ad un questionario di 20 domande in cui dovevano riportare il tempo passato dinnanzi allo schermo.

Ebbene, nel corso dell’esperimento, i piccoli hanno dimostrato il loro benessere psicologico tratto dai minuti spesi a guardare il piccolo schermo.

I quesiti erano divisi in ben cinque sezioni distinte: difficoltà emotive, problemi di condotta, iperattività o disattenzione, le amicizie e infine i gruppi di coetanei e complicanze annesse.

La fase successiva, consisteva nel monitoraggio dei bimbi per una settimana, durante la quale si è tenuto conto della loro attività fisica. Secondo la dottoressa Angie Page, il moto non deve compensare i lunghi periodi di ozio trascorsi a vedere telefilm, cartoni animati o altro.

Dagli esiti dei test si è appreso che quelli che non svolgeva un po’ di attività fisica, hanno ottenuto punteggi bassi per quanto riguarda il profilo psicologico generale.

Pertanto, i bambini “tv o pc dipendenti’’, potrebbero nel corso della loro crescita presentare maggiori problemi psicologici e relazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.