In aumento tra i bambini: leucemie, tumori e malattie correlate agli stili di vita come l’obesità

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Ott 2010 alle ore 10:12am


In ambito pediatrico aumentano le malattie croniche. Ad affermarlo gli specialisti riuniti a Roma per il 66° Congresso della Società italiana di Pediatria.

Non sono solo gli anziani, ad esserne affetti ma anche i più piccoli ma per cause diverse.

In età pediatrica, infatti, le malattie croniche sono la conseguenza dei progressi scientifici degli ultimi anni.

Ciò dipende anche dalla capacità dei neonatologi di mantenere in vita, far crescere e diventare adulti bambini che al momento del parto non arrivavano a pesare neppure 1 Kg. Lo stesso dicasi per un gran numero di malattie genetiche.

In aumento, tra i bambini, tumori e leucemie. Il rapporto 2008 dell’Associazione italiana registri tumori (Airtum) sui tumori infantili, ha evidenziato una crescita del 2% annuo.

Si è passati così dai 147 casi per milione di bambini dal 1988-1992, a 176 tra il 1998 e il 2002.

E i tassi di incidenza italiana sono i più alti in Europa. Ebbene, per oltre il 90% dei tumori la causa resta ignota. Esistono, però, alcune supposizioni che possono essere l’effetto dell’interazione tra fattori esterni (ambiente, abitudini di vita etc.) e patrimonio genetico.

In crescita anche le malattie correlate a stili di vita, e in particolare l’obesità. In Italia il 24% dei ragazzi tra i 6 e i 17 anni sono troppo grassi.

I bambini tra i 6 e gli 11 anni in sovrappeso o obesi, in Italia, arrivano a 1 milione e centomila. La causa principale è la scarsa attività fisica e l’uso eccessivo di Tv e videogiochi.

I genitori, poi, sottovalutano il fenomeno: ben 4 su 10 non ritiene che il proprio figlio possa avere un peso eccessivo in relazione all’altezza.