Secondo una ricerca Usa condotta su 560 donne, con età media di 35 anni e con il desiderio di diventare mamma, ha stabilito che c’è la possibilità, che l’ormone FSH possa essere inferiore sia come qualità che come quantità nelle donne con il gruppo sanguigno zero.

A sostenerlo, i ricercatori dell’Albert Einstein College of Medicine e dell’università di Yale.

Le conclusioni sono state presentate ieri alla conferenza della American Society for Reproductive Medicine (ASRM).

Il ricercatore Edward Nejat ha infatti, spiegato che il campione preso in esame è composto da donne che presentavano problemi di fertilità.

Ebbene, dopo il prelievo del sangue sono stati misurati, alcuni parametri ormonali, tra questi la concentrazione dell’FSH, responsabile della stimolazione dei follicoli delle ovaie e fondamentale per la produzione degli ovuli.

Gli studiosi, hanno osservato, dunque, che in presenza di alte concentrazione dell’ormone FSH, con un valore superiore a 10, è probabile la difficoltà al concepimento.

Successivamente, è stata condotta una statistica che ha fatto emergere che le donne appartenuti al gruppo sanguigno 0 vedono raddoppiate le possibilità di presentare alti valori di FSH rispetto alle donne con altri gruppi. E questo, a prescinde dall’età delle aspiranti madri.

La ricerca andrà avanti per un approfondimento della relazione tra fertilità e gruppo sanguigno.

Un pensiero su “Legame tra fertilità e gruppo sanguigno. Le donne con gruppo 0 sono meno fertili”

Rispondi a Nunzio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.