Cancro al seno: Ospedale di Pavia il primo intervento soft con bisturi videoguidato

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 06 Nov 2010 alle ore 10:04am

All’Ospedale di Pavia si è riusciti ad asportare con successo un tumore al seno e poi ricostruirlo con una protesi in poco tempo, grazie al bisturi videoguidato del chirurgo.

L’intervento è stato condotto su una donna di 45 anni attraverso questo nuovo metodo mini invasivo che ha lasciato cicatrici quasi invisibili sul corpo della paziente.

Questo tipo di operazione è stata condotta solo in Giappone e in Cina con successo e adesso anche l’Italia può vantarne il primato.

Il merito è della dottoressa Adele Sgarella e della sua equipe formata dai colleghi Alberta Ferrari, Sandro Zonta, Elisa Bombelli, Anna Mori e Giacomo Concone.

L’intervento ha permesso alla donna di non avere più il tumore e ritrovarsi un seno nuovo senza alcun segno.

Questa pratica chirurgica, videoguidata ha dato la possibilità ai medici di veder ingranditi tutti i particolari anatomici e asportare radicalmente la ghiandola mammaria colpita dal tumore.

Si tratta, tra l’altro, di un intervento non ha alcun costo, è gratuito perché coperto dal sistema sanitario nazionale.

Grazie a questo importante passo in avanti, le donne possono contare sulla cura del cancro e, contemporaneamente, superare i terribili disagi psicologici causati da un’operazione che lascia tracce irreversibili.