Da una ricerca condotta dall’Università del Michigan negli Stati Uniti, si apprende che i bassi livelli di vitamina D, possono essere associati ad un aumento del grasso corporeo, soprattutto nel girovita e nei soggetti maschili anche di problemi di sviluppo in altezza.

Lo studio è iniziato nel 2006 ed è durato tre anni, nei quali il dottor Eduardo Villamor e la sua equipe, hanno tenuto sotto osservazione 479 bambini Colombiani, dai 5 ai 12 anni, sottoponendoli ad una serie d’analisi per verificare il loro sviluppo corporeo.

Ebbene, il risultato della ricerca, è stato pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, e dimostra che i bambini con più bassi livelli di vitamina D aumentano di peso in misura maggiore rispetto agli altri ed il grasso accumulato è concentrato appunto nel girovita.

Quest’ultimo, è associato da diversi scienziati e da numerose ricerche al rischio di malattie cardiache e di diabete di tipo 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.