novembre 20th, 2010

Francesco Renga, il suo nuovo disco e un concerto in 3D

Pubblicato il 20 Nov 2010 alle 11:56am

Il cantautore bresciano Francesco Renga, è il primo artista italiano a scegliere la tecnologia 3D e il cinema come palcoscenico per presentare ai suo fan il nuovo disco, intitolato ”Un giorno bellissimo” (il nuovo album di inediti in uscita il 23 novembre per Universal Music) con un concerto in diretta dalla Cantina Bellavista in Franciacorta trasmesso appunto in 3D in 24 sale del circuito. (altro…)

Mani: i consigli naturali per come curare e rinforzare le nostre unghie

Pubblicato il 20 Nov 2010 alle 11:32am

Per avere mani morbide e levigate, basta davvero poco. Vi consigliamo di sottoporle, almeno 1 volta alla settimana, a questa cura di bellezza: (altro…)

Campania rimborserà 720mila euro di fondi comunitari spesi per il concerto di Elton John

Pubblicato il 20 Nov 2010 alle 11:02am

Unione europea chiede all’Italia la restituzione di 720mila euro di fondi comunitari utilizzati impropriamente per pagare il concerto di Elton John alla festa di Piedigrotta, a Napoli, l’11 settembre 2009. (altro…)

Legnano: dal 20 novembre 2010 al 20 marzo 2011 mostra dedicata a Rodin

Pubblicato il 20 Nov 2010 alle 10:05am

La più importante mostra dedicata in Italia a Rodin, comprende 65 sculture, 26 disegni, 19 dipinti inediti e fotografie originali dell’epoca per un totale di 120 opere, di cui oltre la metà inedite per l’Italia, che ripercorrono il suo periodo di formazione. (altro…)

VI edizione del Festival internazionale dedicato alla fotografia e alla video arte

Pubblicato il 20 Nov 2010 alle 9:39am

Quest’anno l’edizione del LDPF, Lucca Digital Photo Fest, è interamente dedicata alla donna, vista come una musa ispiratrice nonchè creatrice, attraverso l’obiettivo della macchina fotografica o la sua creatività. (altro…)

Quando muore chi ci è caro

Pubblicato il 20 Nov 2010 alle 1:00am

Quando muore chi ci è caro siamo gettati improvvisamente in una dimensione extra-ordinaria. Una dimensione cioè che ordinariamente non attraversiamo, alla quale forse gettiamo l’occhio solo di sfuggita, quando la cronaca o fatti, che toccano persone a noi più o meno vicine, ci richiamano alla drammaticità della possibilità nella nostra vita di essere così toccati nel profondo, come la morte sa fare. (altro…)