Molte donne per predisposizione genetica, sedentarietà, età, cattiva alimentazione, mantenimento prolungato di posizioni forzate e sovrappeso sono soggette ad avere gambe stanche e pesanti, formicolii, caviglie gonfie e doloranti. Ebbene, se questi sintomi persistono si è in presenza di insufficienza venosa, che se trascuta può evolversi sino a divenire invalidante e difficilmente controllabile con una terapia.

In risposta alla sintomatologia iniziale i rimedi naturali sono una valida arma per la cura e la prevenzione.

L’insufficienza venosa cronica (IVC) è una patologia che colpisce l’1% della popolazione maschile e il 5% di quella femminile. Il disturbo compare con i primi caldi e tende a peggiorare durante il periodo estivo. L’aumento della temperatura, favorisce la vasodilatazione e pertanto, la stasi del sangue nelle vene profonde degli arti inferiori.

Interessa prima i vasi profondi e poi quelli superficiali, dove causa la formazione di varici, caratterizzate da vasodilatazione e tortuosità di alcuni segmenti vascolari.

La patologia venosa superficiale è spesso collegata alla presenza di capillari disposti a ragnatela, sintomo di fragilità delle pareti dei vasi e che la circolazione vascolare periferica non funziona bene.

Ecco allora un rimedio naturale per fronteggiare i primi sintomi, prima che la situazione peggiori. Nei casi più gravi rivolgersi ad uno specialista.

Cosa serve
8gr Cera D’api
42gr Olio di Mandorle Dolci
30 gocce olio essenziale di Menta Piperita
30 gocce olio essenziale di Eucalipto

Fase di preparazione
Mettete a bagnomaria la cera d’api ed aggiungete successivamente l‘olio di mandorle dolci, mescolate sino al completo scioglimento e togliete dal fuoco.
A questo punto, mescolate di tanto in tanto sino a che l’unguento si sia addensato e raffreddato.
Aggiungete mescolando bene gli oli essenziali.
Per avere un composto ancora più fresco potete aggiungere una punta di cucchiaino di cristalli di mentolo, così il preparato vi darà un fresco sollievo.
Dopo questo, versare il tutto in un contenitore ermetico.
Se volete preparare una dose più grande di unguento, calcolate prendete una parte di cera d’api su circa 5/6 di olio.
Ora che la vostra crema naturale è pronta, massaggiate gambe, piedi, e parti doloranti dopo il pediluvio o la doccia fresca.
Applicatela con movimenti circolari sulle parti interessate sino al suo completo assorbimento.

Per alleviare i sintomi delle gambe pesanti vanno bene anche: Ippocastano, Rusco, Meliloto, Centella asiatica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.