Vaccino contro Hiv: migliorano le condizioni dei malati presso l’ospedale S. Anna

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Nov 2010 alle ore 6:49am


Arriva una speranza per tutti gli ammalati di Aids. All’ospedale Sant’Anna procede bene la sperimentazione del vaccino contro il virus Hiv.

Ebbene, sono stati sottoposti alla terapia diciotto pazienti, i cui parametri viroimmunologici si presentano buoni.

I medici sono fiduciosi che anche per altri malati.

L’ospedale Sant’Anna conduce una sperimentazione che si sta portando avanti anche in altri dieci centri italiani di malattie infettive, con a capo Florio Ghinelli (ex direttore dell’Unita’ Operativa di Malattie Infettive), Laura Sighinolfi e Daniela Segala.

La dottoressa Laura Sighinolfi spiega che è stato l’Istituto superiore di sanita’ a scegliere questa struttura in quanto hanno collaborato con l’Iss in diversi altri progetti. Dal punto di vista dei risultati, i 18 pazienti in cura al S.Anna hanno notato miglioramenti nello stato di salute generale. Alla luce di ciò la sperimentazione può rappresentare un nuovo passo per migliorare le strategie terapeutiche.

La sperimentazione si basa sulla supposizione che la stimolazione di anticorpi nei confronti di geni regolatori di Hiv, in particolare proteine, possa dimostrarsi utile nel potenziare il controllo dell’infezione gia’ possibile attraverso i farmaci antiretrovirali in uso. Lo scopo che si vuole raggiungere è quello di arrivare a terapie per la cura dell’Hiv alternative a quelle già esistenti.