Plastica mammaria: le novità del Disegno di legge 3703 – e il commento del nostro esperto

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 28 Nov 2010 alle ore 12:01am

Disegno di legge 3703
Istituzione del registro nazionale e dei registri regionali degli impianti protesici mammari, obblighi informativi alle pazienti, nonché divieto di intervento di plastica mammaria alle persone minori

Ministro della Salute Ferruccio Fazio
Il disegno di legge stabilisce norme più severe a garanzia dei requisiti di sicurezza delle protesi mammarie e a tutela del diritto all’informazione delle pazienti. Prevede l’istituzione del registro nazionale e dei registri regionali degli impianti protesici mammari, diretti a monitorare le attività di chirurgia e medicina plastica ed estetica effettuate in Italia. Obiettivo dei registri è anche quello di prevenire le complicazioni, migliorare la gestione degli eventuali effetti indesiderati e degli esiti a distanza, e di valutare e controllare il livello dell’assistenza sanitaria nel settore.

Il provvedimento vieta alle minorenni la possibilità di sottoporsi a interventi di impianto di protesi mammaria destinati a fini esclusivamente estetici. Prevede poi l’obbligo del medico di raccogliere il consenso informato del paziente prima di procedere all’operazione. Dispone che ogni struttura sanitaria predisponga un foglio illustrativo per ogni impianto protesico mammario contenente una serie di informazioni dettagliate, e che le regioni e le province autonome ne predispongano le linee guida per la compilazione. Stabilisce infine “la clausola di invarianza finanziaria abilitando le amministrazioni interessate a provvedere agli adempimenti previsti dalla legge con le risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili a legislazione vigente”.
Finalmente un disegno di legge che regolamenta gli interventi di chirurgia senologica – plastica a finalità estetica : vietare l’uso delle protesi mammarie alle minorenni significa aiutare le pazienti al completo sviluppo psico-fisico e ridurre i contenziosi tra paziente e medico.

Il commento del nostro esperto in Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Dr. Alberto Capretti di Milano.

Finalmente un disegno di legge che regolamenta gli interventi di chirurgia senologica – plastica a finalità estetica: vietare l’uso delle protesi mammarie alle minorenni significa aiutare le pazienti al completo sviluppo psico-fisico e ridurre i contenziosi tra paziente e medico.

Otto chirurghi su 10 sono coinvolti almeno una volta nella loro carriera in richieste di risarcimento. L’istituzione del registro nazionale e dei registri regionali permetteranno un controllo più stretto delle patologia da protesi attualmente sottostimata, e aiuteranno i follow-up. Se verranno adottati anche agli interventi a finalità ricostruttiva ( ricostruzione mammaria ) avremmo follow-up più stretti anche sul piano oncologico. L’unica nota negativa del disegno di legge è la possibilità di poter impiantare protesi mammarie da più specialisti; credo che per esperienza e cultura l’unico specialista dovrebbe essere il chirurgo plastico ricostruttivo.