Con l’agopuntura ora si può trattare l’occhio pigro, difetto che riduce il campo visivo.

E’ partita una sperimentazione in Cina, per scoprire se gli spilli dell’ antica medicina possano irrobustire anche la vista oltre che ridurre il dolore e lo stress.

Ebbene, secondo Dennis Lam, dell’Università di Hong Kong, sarebbe possibile, l’esperto ha infatti, spiegato: “L’agopuntura può diventare un trattamento alternativo alla terapia con occlusione”, che consiste in un cerotto posto sull’occhio sano per aumentare l’acutezza di quello meno forte.

Lo studio è stato condotto su 88 bimbi tra 7 e 12 anni con ambliopia anisometropica, un disturbo in cui l’asimmetria visiva tra i due occhi si presenta sotto forma di miopia o presbiopia.

Il risultato, è stato pubblicato su Archives of Ophthalmology, ed è a favore della terapia non convenzionale: dopo 15 settimane il test avrebbe dimostrato che la visione dei bambini trattati con agopuntura era migliorata di 2,3 linee rispetto alle 1,8 dei soggetti trattati con il metodo tradizionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.