Milano: 1 donna su 5 non dichiara il padre del bambino

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 22 Dic 2010 alle ore 10:41am

Una donna su 5 non dichiara il padre del proprio figlio. Secondo uno studio condotto dalla Fondazione del Policlinico, le mamme sole in quest’ultimo anno sono state 1.298. Gli esperti rivelano che il periodo interessato è quello che va dal 1 gennaio al 30 settembre 2010.

Alla luce di questi dati, rispetto allo scorso anno emerge una tendenza che è aumentata ben del 7%. Si parla di un 22% totale.

Le nascite si stima che siano all’incirca quanto quelle dell’anno scorso, si parla di cifre pari a 6.500 nati. Delle donne che non dichiarano il padre si possono dividere in italiane e straniere. Il 72,3% sono italiane, mentre le straniere sono circa una su 3 (27,7%).

Dalla nascita del bambino, le donne hanno 10 giorni di tempo per indicare il nome del padre registrandolo al Comune. Ebbene, dai dati emerge che l’anno scorso ci sono state 1440 ivg (interruzione volontaria di gravidanza).

Grazie al fondo regionale Nasko, che sostiene economicamente le madri che pensano a un aborto, sono state 103 le donne che hanno deciso di non interrompere la gravidanza.

E’ anche merito del fondo ‘Nasko’ lanciato dalla Regione Lombardia, se in appena due mesi 103 donne, intenzionate ad abortire per problemi economici, alla fine hanno deciso di tenere il loro bimbo.

A chiedere l’assegno mensile di 250 euro sono soprattutto le straniere (70%), di cui tutte under 30.