Kiwi: perchè mangiarlo? I 5 motivi dalla lotta all’invecchiamento all’aiuto alla sessualità

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 27 Dic 2010 alle ore 10:11am

Il kiwi, non può essere più considerato un frutto esotico. E’ da tempo sulle nostre tavole, piace un pò a tutti, ed è ricco di sostanze che fanno bene alla salute.

Infatti, è composto di vitamine (C, A, E), potassio e fibre. Riesce ad espletare almeno cinque funzioni importanti:

– Difende gli occhi dall’invecchiamento. Il kiwi è composto di luteina e zeaxantina. La prima, filtra i raggi dannosi e previene cataratta, glaucoma e degenerazione maculare. La seconda agisce da supporto, all’altra. Ed è proprio uno studio, pubblicato da “Ophtalmology” che spiega che mangiando 3 kiwi al giorno si riduce notevolmente il pericolo di degenerazione maculare.

– Favorisce la sessualità maschile. Mangiando kiwi, si assumono anche buoni livelli di amino arginina. Questo acido determina effetti vasodilatatrici per i genitali maschili, proteggendo dall’impotenza.

– E’ un valido aiuto per la pelle. Ricco di vitamine antiossidanti che stimolano la pelle, rendendola elastica e giovane. Per avere risultati ancora migliori, mangiare il kiwi, ma schiacciare anche un pò di polpa con aggiunta di limone (un cucchiaino) e olio, per ottenere una maschera da spalmare sul viso, molto nutriente e rinfrescante.

– Prevenzione contro le malattie cardiovascolari. Un’altra ricerca condotta dall’Università di Oslo, ha stabilito che il kiwi ha effetti cardioprotettivi. Se paragonato ad un aspirina, non provoca infiammazione al tratto gastrointestinale. Pertanto, il kiwi difende da placche e depositi nelle arterie, riducendo inoltre i trigliceridi del sangue. Risultati emersi assumendo un kiwi al giorno per 30 giorni.

– Sostegno alla gravidanza. Un consumo di un kiwi al giorno da la possibilità alla donna incinta di assimilare folati, utili contro i disturbi del tubo neurale.