Mostra di alta moda hollywoodiana a Roma per ricordare Fernanda Gattinoni

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 29 Gen 2011 alle ore 10:14am


Gli abiti che furono realizzati per Anna Magnani, i costumi indossati da Audrey Hepburn in Guerra e pace, i capi drappeggiati tanto amati da Lana Turner. Sono solo una parte dell’esposizione. Poi ci sono quelli di Ingrid Bergman e Kim Novak.

Sono 24 i capi esposti nella mostra, dedicata a Fernanda Gattinoni: Moda e stelle ai tempi della Hollywood sul Tevere, aperta fino al 10 marzo e inaugurata ieri dal sindaco di Roma Gianni Alemanno.

Altri sei sono presenti nella Pillola della mostra a Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma.

L’evento è stato voluto dal Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti decorative, Costume e Moda per i secoli XIX e XX, promossa dal ministero per i beni e le attivita’ culturali, con il patrocinio della Provincia di Roma, dell’Assessorato alla Cultura di Roma e di Alta Roma, e’ la collaborazione dell’archivio storico della casa di moda Gattinoni con lo scopo di descrivere il rapporto tra l’indimendicata sarta italiana e alcune delle piu’ grandi dive della Hollywood sul Tevere e della Dolce vita di quegli anni, come Evita Peron, Marlene Dietrich, Monica Vitti, Audrey Hepburn, Gina Lollobrigida, Anna Magnani e tante altre.

Il percorso della mostra, sarà curato da Silvia Gnoli, che si apre con gli abiti del guardaroba privato e dei costumi di scena di ‘Europa 51’ (1952) e ‘Fiore di Cactus'(1953), realizzati per Ingrid Bergman, poi si prosegue con i costumi disegnati per Lana Turner in ‘La fiamma e la carne’ (1954), alcuni esemplari della collezione ‘Casanova’(1958), per Kim Novak, fino alle ‘petit robes’ disegnate per Anna Magnani in ‘Siamo donne’ (1953).

Insieme alle creazioni sara’ anche possibile visitare la mostra fotografica che testimonia il rapporto che aveva la Gattinoni con le proiezioni di alcuni documentari storici della maison.

Fernanda Gattinoni (1907-2002), insieme alle sorelle Fontana, Jole Veneziani, Biki e Germana Marucelli, fu una delle pioniere dello stile italiano made in Italy.