Tumore alle ovaie: scoperta la molecola miR-200c che ne misura la gravità

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 25 Feb 2011 alle ore 9:10am


Secondo una ricerca italiana, condotta dall’Istituto Mario Negri di Milano, pubblicato online su ‘Lancet Oncology’, in Italia, il tumore ovarico, colpisce circa 5 mila donne l’anno, ma peggiori sono i dati che emergono sulla diagnosi precoce.

Infatti si scopre che le diagnosi diagnosi tardive sono pari al 75%. Ebbene questo studio è riuscito ad identificare la “firma molecolare” causa della gravità della neoplasia che permette di prevederne l’andamento e definire la prognosi.

La molecole in questione è di RNA – chiamata miR-200c.

Attraverso la misurazione di piccoli filamenti di materiale genetico chiamati micro-Rna, sarebbe possibile stabilire con precisione quali sono le pazienti con carcinoma ovarico in stadio 1 che guariranno, e quali sono invece le malate che potranno incorrere in una ricaduta.