Yara Gambirasio, la ragazza scomparsa da mesi nel Bergamasco è morta.

Secondo le prime informazioni, il corpo della tredicenne è stato rinvenuto in aperta campagna a 10 km da Brembate di Sopra grazie ad un uomo appassionato di aeromodellismo che rincorreva un aereo caduto tra le sterpaglie

A tre mesi esatti dalla scomparsa, questo uomo ha trovato nel campo incolto il corpo della ragazza. Una volta fatta la macraba scoperta, ha subito chiamato gli investigatori, che hanno identificato Yara.

La ragazza, potrebbe essere già stata abbandonata nel campo in cui è stata ritrovata la sera stessa della scomparsa, ovvero il 26 novembre.

A sostenerlo le fonti investigative, sulla base delle condizioni in cui è stato trovato il cadavere. Accertamenti scentifici nei prossimi giorni confermeranno o smentiranno questa ipotesi.

Il riconoscimento sarebbe avvenuto grazie ai vestiti che indossava, erano quelli della sera della scomparsa e dall’apparecchio per i denti. Il corpo era in avanzato stato di decomposizione.

Il corpo di Yara è stato trovato a poche centinaia di metri da quello che era il centro di coordinamento delle ricerche della ragazza, nel Comando di Polizia Locale dell’Isola Bergamasca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.