8 marzo Festa della donna: origini, significato, idee regalo semplici ed originali

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 07 Mar 2011 alle ore 9:54am


Manca un giorno alla “Festa della donna”, cerchiamo allora di capire perchè questa ricorrenza è così importante.

Ebbene, le origini della festa dell’8 Marzo risalgono al 1908, quando un gruppo di operaie dell’industria tessile Cotton di New York, scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare.
Lo sciopero andò avanti per alcuni giorni, finché l’ 8 marzo il proprietario Mr. Johnson, stanco della mancata produttività e soprattutto per il non voler riconoscere tali diritti, decise di bloccare tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire. Fu allora che un grosso incendio divampò all’interno della fabbrica e le donne operaie non avendo alcuna via di fuga, ne furono travolte e ben 129 di loro morirono arse dalle fiamme.

In seguito questa data fu proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne, grazie a Rosa Luxemburgo, proprio in ricordo della tragedia.

Da qui negli anni successivi sono partite una serie di celebrazioni che, i primi tempi, erano circoscritte agli Stati Uniti, che avevano come unico scopo il ricordo dell’orribile fine fatta dalle operaie morte nel rogo della fabbrica.

Successivamente, in seguito, con il diffondersi e il moltiplicarsi delle iniziative, che vedevano protagoniste le rivendicazioni femminili in merito al lavoro e alla condizione sociale, la data dell’ 8 Marzo assunse un’importanza mondiale, diventando, grazie alle associazioni femministe, il simbolo delle vessazioni che la donna dovette subire nel corso dei secoli, ma anche un punto di partenza per riscattarsi.

Ecco allora che questa data deve far riflettere, deve fermare questa dilagante violenza sulle donne, e far pensare anche alle stesse, che la loro figura deve essere rispettata non solo per la loro femminilità, ma anche per il ruolo che rivestono all’interno della famiglia, nel lavoro e nella società. Impegnandosi a portare avanti, con serietà, intelligenza, dignità ed onestà le proprie idee e i propri valori.

Domani mattina mariti, fidanzati e colleghi di lavoro si presenteranno con una fiorente mimosa in mano, simbolo di questa festa.

Con molta fantasia e pochi euro è possibile stupire ed essere originali allo stesso tempo. Ecco allora che se volete fare un pensiero frivolo alle vostre colleghe, che non sono troppo attente alla linea, potete arricchire la base del ramoscello di mimosa con dello zucchero filato, spillare sul rametto della mimosa qualche linguina di liquirizia o qualche fragola o altro dolciume: il successo è garantito!

Se volete invece stupire vostra moglie o la vostra fidanzata, meglio scegliere un mazzo di mimosa, magari adornato con qualche rosa rossa, ed in più potrete abbinare qualche originalissimo biglietto: magari un buono per massaggio rilassante fatto da voi, una cenetta romantica preparata interamente da voi, oppure un buono valido per una settimana di lavoretti domestici, o se volete essere intraprendenti perchè no, un buono valido per un’intensa notte d’amore.

Se invece siete dei pigroni e volete semplicemente fare un regalo originale alle vostre lei, potete provare con un taglio di capelli gratuito (dal parrucchiere), un giorno in SPA o in un beaty center, un abbonamento in palestra, un’iscrizione ai corsi di ballo, oppure dei biglietti per un film romantico, un bel concerto. In ogni caso, non dimenticate di firmare il vostro biglietto con una frase indimenticabile.