Sono prevalentemente le donne a condurre una dieta priva di antiossidanti

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 13 Mar 2011 alle ore 1:00am


Secondo una statistica promossa dall’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano in Italia, le donne, sembrerebbero meno responsabile nei riguardi di una dieta equilibrata.

Sono molti i cibi, ricchi di antiossidanti che oltre a proteggere da numerose malattie, essi possono attuare anche i segni del tempo combattendo i radicali liberi.

L’Osservatorio ha scoperto che gli uomini, introducono in media più acido ascorbico, carotenoidi, licopene, retinolo, tocoferolo e zinco, rispetto alle donne di pari età, e anche i fumatori che avrebbero bisogno di più vitamine e antiossidanti, sembra che ignorino il fatto di dover consumare più cibi che contengono questi alimenti.

Gli alimenti che contengono vitamine E e C, polifenoli, antocianine e quindi cereali integrali, come il grano (ricco di vitamina E, vitamine del complesso B, carotenoidi, zinco, rame, selenio e altri oligominerali): essenziali sono anche i legumi, da consumare almeno due o tre volte la settimana.

Pertanto parliamo, di tutti i prodotti di colore verde e quindi le verdure, gli alimenti piccanti e quelli che vanno sul colore rosso/giallo. Non bisogna, però dimenticarsi degli oli vegetali e del pesce.