Sclerosi multipla: la Ue approva il farmaco orale fingolimod

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Mar 2011 alle ore 8:30am


La Commissione Europea ha approvato il farmaco Gilenya (fingolimod) al dosaggio giornaliero di 0,5 milligrammi.

Si tratta di una terapia adatta per i pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente ad alta attività di malattia nonostante il trattamento con interferone beta, oppure per i pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente grave a rapida evoluzione.

Secondo diversi studi clinici l’efficacia di questo farmaco per la SM, è dimostrata in particolare nel ridurre le ricadute, le lesioni cerebrali ed i rischio di progressione della disabilità.

Fingolimod agisce appunto riducendo l’attacco del sistema immunitario nei confronti delle guaine delle fibre nervose del sistema nervoso centrale.

Hans-Peter Hartung, professore e Direttore del Dipartimento di Neurologia dell’Università di Heinrich-Heine in Germania spiega che Gilenya è il primo trattamento orale approvato per questa malattia ed offre una significativa efficacia, per questo, sarà per molti pazienti una terapia alternativa a quella in uso.