Gravidanza e allattamento al seno lunghi favoriscono lo sviluppo di un cervello più grande

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 30 Mar 2011 alle ore 10:07am


Con gravidanza a termine dei 9 mesi e un allattamento al seno più lungo il cervello del bambino si svilupperà meglio e così l’intelligenza.

I bambini allattati in modo naturale, raggiungono un QI superiore di 3-5 punti rispetto agli altri, ma non solo.

Oggi grazie ad una nuova ricerca si scopre che esiste una correlazione tra l’allattamento al seno, durata della gravidanza e crescita del cervello umano.

Tale ricerca, condotta da studiosi dell’Università di Durham e pubblicata sul Proceedings of National Academy of Sciences (PNAS), ha analizzato 128 specie di mammiferi, umani compresi, arrivando alla conclusione che la durata della gravidanza determina la grandezza del cervello alla nascita, e la durata dell’allattamento al seno la crescita del cervello dopo la nascita.

Ebbene nell’uomo, secondo quanto dichiarato dall’OMS, l’allattamento materno dovrebbe durare almeno 6 mesi e arrivare fino all’età di 2 anni, con l’integrazione graduale di altri cibi, ciò serve anche a proteggerlo da malattie infettive.

In questo modo, si favorisce la crescita di un cervello che, per la specie umana, si aggira intorno ai 1300cc.