Roma: primo cuore artificiale totale su uomo di 40 anni poi il trapianto

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 31 Mar 2011 alle ore 6:00am


Un paziente di 40 annni affetto da cardiomiopatia dilatativa idiopatica, era stato sottoposto nel 2008 ad un intervento di impianto di cuore artificiale totale, ma a distanza di 2 anni, è arrivato finalmente, il trapianto.

Da tempo l’uomo era in lista d’attesa per un trapianto di cuore. Nel 2008, viste peggiorare le sue condizioni si era reso necessario il ricovero presso il centro Trapianti di cuore dell’Ospedale San Camillo di Roma.

Ebbene le cure intensive non erano però bastate a determinare un miglioramento così i medici avevano deciso di impiantare nel torace del paziente un cuore artificiale, per stabilizzare le sue condizioni cliniche in attesa di poter poi effettuare il trapianto.

L’uomo ha vissuto con il cuore artificiale per circa due anni, fino allo scorso febbraio quando è stato possibile eseguire il trapianto dell’organo.