Il Tribunale civile di Milano ha accolto le richieste formulate dalla difesa dell’ex calciatore Christian Vieri della squadra dell’Inter, e predispone una perizia medico legale diretta a verificare le sue condizioni di salute.

L’indagine sarebbe quella di capire se Vieri ha riportato danni di natura psicologica in seguito a una presunta azione di spionaggio intrapresa dalla società calcistica nei suoi confronti.

Gli specialisti dovranno esaminare se l’ex calciatore soffre di sintomi depressivi, manifestati da insonnia.

Damiano Spera, giudice del Tribunale civile di Milano accoglie le richieste dell’avvocato difensore di Christian Vieri e decide di prendere un provvedimento attinente alla situazione fisica dell’ex attaccante della Nazionale di calcio Italiana, diretto ad accertare le condizioni di salute in cui verte il famoso calciatore.

La causa civile sarebbe stata intrapresa dallo stesso Vieri nei confronti di Inter e Telecom perché sarebbe stato, a suo dire, spiato per un periodo e in virtù di tale azione avrebbe chiesto all’Inter un risarcimento pari a 9 milioni e 250 mila euro e a Telecom una cifra che corrisponde all’ammontare di 12 milioni di euro.

INella vicenda sarebbe coinvolto anche Giuliano Tavaroli, ex capo addetto alla security di Telecom, che avrebbe ricevuto una telefonata contraddistinta da una richiesta da parte della segretaria di Marco Tronchetti Provera rivolta a scoprire le persone che erano a contatto con il calciatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.