Concorso per studenti patrocinato dal ministero dei Beni Culturali: disegna un Doodle sull’Italia fra 150 anni

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 21 Apr 2011 alle ore 11:49am


Studenti di elementari, medie e superiori sono invitati a disegnare un Doodle sull’Italia fra 150 anni. Si tratta di un concorso patrocinato dal ministero dei Beni Culturali, il cui vincitore sarà in homepage su Google il 30 settembre.

Occorre pertanto, avere una buona conoscenza della storia e tanta fantasia. L’iniziativa è stata lanciata da Google, basta disegnare un logo in onore dell’Italia. Il gigante del web ha lanciato un concorso intitolato: “Doodle per Google: l’Italia fra 150 anni”.

Progetto partito in onore dei 150 dell’Unità d’Italia che si prioetta però nel futuro, sollecitando i ragazzi a immaginare il paese fra un altro secolo e mezzo.

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali da parte sua ha il riconoscimento dell’Unità tecnica di missione per le celebrazioni dei 150 anni della Presidenza del Consiglio.

Ecco le regole: la gara parte oggi e termina il 10 giugno. Un team di Google sceglierà le 90 opere migliori (30 per ogni grado scolastico), e fra questi sarà poi operata un’ulteriore selezione da parte della giuria, formata da una serie di personalità: Jovanotti, il comico Dario Vergassola, il giornalista Giovanni Minoli, Anna Mattirolo, direttrice del Maxxi Arte di Roma e un rappresentante del ministero dell’Istruzione.

Saranno scelti i 30 loghi migliori (10 per ogni categoria scolastica), i quali dovranno poi superare la prova finale, quella della rete.

A questo punto toccherà agli utenti di internet votare il vincitore assoluto, il cui Doodle sarà pubblicato sulla pagina di Google il 30 settembre, e i tre vincitori di ogni categoria (elementari, medie e superiori).

In merito alle votazioni, queste inizieranno il 27 giugno e termineranno il 15 settembre.

Ai vincitori andranno pc portatili, gadget di Google e alla scuola che rappresenta il vincitore assoluto andranno dotazioni tecnologiche pari a 25mila euro da parte di Hp.

Google per dare il suo aiuto in quest’iniziativa, ha messo a disposizione online un tour virtuale fra i 40 luoghi più importanti della storia nazionale, in collaborazione con gli esperti del ministro: la bandiera sullo scoglio dei mille a Quarto, la Taverna Catena di Teano, dove Garibaldi disse “obbedisco”, Palazzo Carignano, a Torino, dove Vittorio Emanuele venne proclamato re d’Italia, Porta Pia, da dove i bersaglieri entrarono a Roma nel 1870, ma anche il monumento a Dante Alighieri, in piazza Santa Croce a Firenze, inaugurato nel 1865 nelle seicentenario della nascita del poeta della Commedia, o il monumento a Giuseppe Verdi, a Milano.

Il simbolo da disegnare, dovrà prendere spunto dal passato ma riflettersi sul futuro.