Come scegliere la cameretta dei vostri figli quando avete poco spazio

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 03 Mag 2011 alle ore 11:44am


Oggi le nostre case hanno camere molto piccole, e da qui nascono problematiche di arredamento più o meno complesse, dovendo fare i conti con porte, finestre, prese elettriche e pulsanti luce.

In aiuto a tutto questo, c’è una soluzione che viene sempre più adottata ed è quella della cameretta con armadiatura a ponte dove lo spazio dei letti e dell’armadio viene concentrato così su un’unica parete in grado di consentire la sistemazione della zona studio in uno spazio laterale o frontale ponte ad angolo.

Le camerette a ponte sono quelle preferite, e per questo le case produttrici si stanno sempre più evolvendo nella progettazione di elementi che soddisfino sempre di più ogni tipo di esigenza.

Lo spazio minimo in genre, per poter sistemare un armadio a ponte è di 210 centimetri circa. Cosa che permette di poter sistemare due fianchi laterali e avere un ponte dal vano utile di 2 metri, dove si possono sistemare uno o più letti, anche estraibili e paralleli con profondità che varia dagli 80 ai 100 centimetri.

Si tratta dello spazio minimo necessario, ma si possono avere anche delle metrature superiori dove l’armadio a ponte può svilupparsi secondo modularità differenti.

Un ponte può essere battente o scorrevole, mentre gli armadi che si accostano lateralmente sono moduli la cui larghezza varia a seconda della ditta costruttrice. La buona modularità però, permette di soddisfare qualsiasi esigenza di spazio.

In merito ai colori c’è da fare una differenza: le essenze legno utilizzate sono acero, faggio e ciliegio, ma per chi ha gusti classici si può proporre anche il noce o l’avorio decapè.

Per i colori da abbinare alle camerette moderne c’è una vasta gamma di scelta si va dai laminati ai laccati, poi c’è tutta la gamma cromatica che va dal bianco al moka, passando dai colori moda degli ultimi anni: arancio, giallo, rosa ciclamino, rosso papavero, blu iris e verde mela.