Sicilia: accordo tra Regione e Pediatri

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 11 Mag 2011 alle ore 11:59am


E’ stato siglato ieri mattina a Catania un accordo tra l’assessorato regionale della Salute e la Federazione italiana medici pediatri (Fimp).

In sostanza, si tratterebbe di una nuova piattaforma professionale e assistenziale che, a distanza di sette anni dal precedente accordo, permetterà di ridisegnare l’attività pediatrica in Sicilia per quanto riguarda l’assistenza primaria, l’organizzazione e le prestazioni.

Fra i punti salienti dell’accordo: l’integrazione del numero dei pediatri con 36 nuovi inserimenti, il potenziamento dell’associazionismo professionale, l’istituzione del “Libretto sanitario pediatrico” e una maggiore qualificazione del progetto “Salute infanzia”.

Del progetto faranno parte i “Bilanci di salute”, ossia le visite periodiche preventive nella fase di sviluppo del bambino, e la “Scheda sanitaria pediatrica”, uno strumento molto importante per facilitare il passaggio al medico di famiglia nella fase adolescenziale.

Saranno attivati inoltre i “presidi di pronto intervento pediatrico” (strutture diurne aperte nei prefestivi e nei festivi, momenti altamente critici di reperibilità pediatrica che generano inutili accessi al pronto soccorso) che costituiscono segnali di maggior presenza medica sul territorio in vigore dall’1 luglio.

Molto soddisfatto di questo risultato l’assessore regionale per la Salute della Sicilia, Massimo Russo.