Un gruppo di ricercatori svedesi, hanno messo a punto un nuovo test basato su un marcatore che sarebbe in grado di rivelare in maniera più efficace la presenza del cancro rispetto ai test tradizionali.

Da qui gli scienziati, hanno pubblicato i risultati ottenuti dal loro studio sulla rivista ‘Proceedings of the National Academy of Sciences’.

Il test innovativo, secondo quanto emerso, prenderebbe in considerazione i livelli di prostasomi nel sangue.

Masood Kamali-Moghaddam, della Uppsala University, che ha condoordinato la ricerca, sostiene che i livelli ematici di prostasomi sembrano essere maggiormente associati alla gravità del tumore rispetto a quelli di Psa, antigene prostatico specifico, su cui si basano i test tradizionali.

A tal fine, gli studiosi hanno voluto sottolineare che lo studio è ancora nelle prime fasi e che ci vorrà ancora del tempo prima che il test possa essere messo in uso nella pratica clinica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.