Se anche per voi, come per la maggior parte degli italiani, a quanto risulta da recenti sondaggi, la cucina è il cuore della vostra casa, la vostra stanza preferita e quella che si identifica maggiormente con il concetto di famiglia, allora perché non evidenziarla ancora di più con un bel po’ di colore? (Senza dilapidare il portafogli).

La cucina per le nostre nonne era ‘il regno della donna’, oggi (grazie al cielo e al progredire della civiltà) non è più così, ma indubbiamente resta la stanza più vissuta dalle famiglie italiane, soprattutto se intendiamo la cucina come lo spazio dove si concentrano soggiorno / sala da pranzo e angolo cottura, insomma come un ambiente da condividere insieme a tutta la famiglia.

La cucina è l’ambiente prescelto da molti non solo per cucinare, ma anche per chiacchierare, sbrigare le faccende domestiche, ricevere un’amica in un luogo informale e addirittura per cenare con gli ospiti se, per la nostra casa, abbiamo scelto un open space.

Quindi, oggi come ieri, requisiti principali della cucina sono: accoglienza, praticità, comodità e fedeltà alla personalità della padrona di casa.

E così si rinnova, nei molteplici saloni dedicati all’interior design, il concetto e la fruibilità dello spazio ‘cucina’, dettando nuove e divertenti tendenze.

Una di queste è certamente quella che vuole che anche la stanza classica per eccellenza, (in quanto provvista di elettrodomestici sempre e comunque), debba modernizzarsi lasciandosi invadere dal colore e, nello stesso tempo, assumere un certo aspetto vintage, magari grazie a qualche elettrodomestico dall’aria un po’ retrò come i frigoriferi della linea in stile anni Cinquanta della Smeg: linee stondate, tinte accese ed aria decisamente pop.

Infatti, se osare troppo con il colore negli elementi fissi che compongono la vostra cucina (pareti, mensole, ecc..) potrebbe venirvi a noia con il passare del tempo, potete essere invece più audaci nella scelta degli elettrodomestici, che ormai sono considerati come elementi di arredo più che oggetti di semplice aiuto pratico.

Dalla lavastoviglie alla macchina per il caffè, saranno i particolari a fare la differenza e a rendere la vostra cucina un ambiente vivo e allegro.
Dominano infatti i colori esagerati, come il rosa, il lime e il rosso, resi ancor più abbaglianti da dettagli fluo.

Certo, i prezzi non sempre sono economici, soprattutto quando ci rivolgiamo a designer affermati, ma il fai da te potrebbe essere un ottimo e creativo rimedio.

Ad esempio, dato che non è possibile sostituire tutti i pezzi in un’unica volta, si può fare una scelta e poi, magari giocare un po’ con la fantasia per rendere l’ambiente omogeneo.

Così, se scegliete un bel frigo blu, potrete cambiare le maniglie dei pensili con maniglie dello stesso colore, oppure contrastare con un bel giallo fluo, e poi, magari, decorare sempre in tinta i barattoli del sale, dello zucchero e del caffè se li tenete in bella vista.

Il colore in questo modo invaderà la vostra cucina che, con una spesa contenuta, sarà davvero unica e personalizzata.

Adesso tocca a voi e alla vostra fantasia. All’opera amanti della cucina multicolor!

di Laura Rubegni

Un pensiero su “Un’ esplosione di colore in cucina”
  1. Bello quel rosso così acceso! In un locale ho visto una parete rivestita di piastrelle di quel colore molto particolari, sembrava avessero un bottoncino nel centro che faceva l’effetto impuntura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.