Melone: la dieta per la linea e l’abbronzatura

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Mag 2011 alle ore 8:33am


Il melone è uno dei frutti tipici dell’estate. Fresco e saporito, è ottimo durante il periodo della bella stagione, grazie agli elementi in esso contenuti, favorisce la tintarella ed è un anche un valido alleato per la salute.

Lo troviamo in diverse varianti. E’ un frutto, che ha la capacità di favorire l’idratazione dell’organismo, nonchè la sua depurazione avendo un effetto depurativo e diuretico.

Ecco allora alcuni suggerimenti per come gustarlo al meglio salvaguardando anche la linea e l’abbronzatura.

Oltre ad essere consumato a fine pasto, il melone si sposa bene con il prosciutto crudo, come un ottimo antipasto o arricchito con una bella insalata, o meglio ancora può essere mangiato in una gustosa macedonia di frutta o come dessert tagliandolo a metà e riempendolo con del buon gelato.

E’ ideale a colazione, pranzo, cena e perchè no anche come spuntino.

Per la colazione si potrebbe optare per un bel frullato a base di questo frutto, associato a qualche biscotto o una fetta biscottata integrale.

Verso metà mattinata o nel pomeriggio, si può consumare uno yogurt o un bicchiere di latte scremato, e perchè no, una fetta di melone.

Per il pranzo e la cena, si consigliano le proteine, contenute nella carne bianca o nel pesce magro, e con un basso apporto di carboidrati.

Pertanto, è consigliato il consumo di pasta o riso integrale perché l’apporto delle fibre aiutano a mantenere lo stato di sazietà e fanno bene alla salute. Attenzione però, a quantità e condimenti.

La dose indicata è quella di circa 60 grammi, da condire con verdure grigliate o cotte al vapore, oppure con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, due volte a settimana.

Se si mangia il pane deve essere consumato, sempre nella dose di circa 60 grammi, solo nel caso in cui non sono stati consumati altri carboidrati.

Fare poi attività fisica costante che aiuti a bruciare gli zuccheri e i grassi in eccesso apportati dall’assunzione dei carboidrati, fonte di energia per i muscoli. Non dimenticare di bere soprattutto in estate 2 litri di acqua al giorno.

Programma settimanale della dieta al melone.

– Lunedì
Colazione: frullato di melone e anguria, 2 fette biscottate integrali
Spuntino: yogurt magro
Pranzo: petto di tacchino ai ferri, insalata mista, un bicchiere di sorbetto al melone
Merenda: un bicchiere di latte scremato
Cena: 60 g di riso integrale, 70 g di prosciutto crudo con tre fette di melone

– Martedì
Colazione: frullato di melone e anguria, 2 fette biscottate integrali
Spuntino: uno yogurt magro
Pranzo: tagliata di manzo e verdure alla griglia, 2 palline di gelato al melone
Merenda: un bicchiere di latte scremato
Cena: 100 g di formaggio fresco primosale, una fetta di pane integrale, insalata mista, macedonia di melone e albicocche

– Mercoledì
Colazione: frullato di melone e anguria, 2 fette biscottate integrali
Spuntino: uno yogurt magro
Pranzo: pesce spada ai ferri con contorno di verdure, 3 fette di melone
Merenda: un bicchiere di latte scremato
Cena: 60 g di spaghetti pomodoro e basilico, granita al melone

– Giovedì
Colazione: frullato di melone e anguria, 2 fette biscottate integrali
Spuntino: uno yogurt magro
Pranzo: una pizza alle verdure, 3 fette di melone
Merenda: un bicchiere di latte scremato
Cena: carpaccio di bresaola con rucola e limone, macedonia di anguria e melone

– Venerdì

Colazione: frullato di melone e anguria, 2 fette biscottate integrali
Spuntino: uno yogurt magro
Pranzo: caprese di mozzarella e pomodoro, 2 palline di gelato melone e fragola
Merenda: un bicchiere di latte scremato
Cena: insalatona con verdure, tonno, mais, fagioli e melone, 30 g di pane integrale

Questo è un regime alimentare dietetico che può essere seguito per un periodo non superiore ai 10 giorni. Successivamente, condurre un’alimentazione comunque sana, a base di frutta e verdura, con almeno 5 porzioni al giorno, poi carboidrati, proteine, ecc non tralasciando l’attività fisica e l’assuzione di acqua.