Chi non dorme o dorme male brucia meno calorie, a sostenerlo uno studio condotto presso l’università di Uppsala in Svezia e pubblicato sulla rivista American Journal of Clinical Nutrition.

Studi precedenti, avevano sottolineato come le persone che presentano disturbi del sonno mostrano fluttuazione dei livelli degli ormoni implicati con il senso di sazietà e per questo ingrassano.

Tale ricerca, invece, ha evidenziato che dopo una sola notte insonne, l’organismo brucia meno calorie del normale per realizzare la digestione o la respirazione.

Pertanto, non dormire la notte non fa aumentare l’intake calorico il giorno seguente, ma determina un innalzamento della glicemia, della grelina e del cortisolo.

I ricercatori, hanno arruolato 14 studenti universitari, e studiando il loro sonno a seconda che fosse regolare, intermittente o in stato assoluto di veglia. Da qui hanno valutato le calorie introdotte, la glicemia e i livelli degli ormoni coinvolti nella regolazione della fame e dell’appetito.

In concreto, questo studio prova che chi dorme poco e male di notte tende ad ingrassare, spiegando che chi dorme meno di 5 ore per notte e più a rischio di prendere peso e di sviluppare diabete di tipo 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.