Usa: paraplegico torna a camminare grazie all’elettrostimolazione

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Mag 2011 alle ore 4:45pm


E’ la brutta avventura di un giovane che dopo un grave incidente d’auto finisce su una sedia a rotelle, ma che non poteva finire nel modo migliore.

Stiamo parlando, del 25enne Rob Summers che è riuscito a tornare a camminare grazie a una terapia pioneristica che prevede stimolazioni elettriche della colonna vertebrale.

Si tratta di una nuova terapia che da speranza a tante persone. Il giovane, infatti, tra l’altro promessa americana del baseball, si è alzato di nuovo sulle gambe dopo cinque anni.

E’ il primo caso in assoluto, non era successo prima, che un uomo rimasto paralizzato dal torace in giù sia poi riuscito a muovere piedi, anche, e ginocchia, e a compiere alcuni passi grazie a stimolazioni elettriche della colonna vertebrale.

I medici hanno voluto sperimentare su di lui questa una nuova tecnica impiantando sedici elettrodi nella sua colonna insegnandogli progressivamente prima a stare in piedi grazie ad un aiuto e poi ad effettuare i primi movimenti con le gambe.

Il professore Reggue Edgerthon della University of California, che ha coordinato lo sviluppo della tecnica sperimentale è molto soddisfatto dei risultati ottenuti, ma avverte che questa tecnica richiede ulteriori sviluppi e va calibrata “ad personam”.

Il successo si deve anche alla ricerca sostenuta dalla Christopher and Dane Reeve Foundation, l’associazione nata dall’indimenticabile attore che diede il volto a Superman, morto nel 2004 dopo che nel ’95 una caduta da cavallo l’aveva paralizzato. Reeve non si era arreso, aveva investito nella ricerca e creduto nei progressi della scienza.

La storia del giovane Rob, è stata pubblicata sulla rivista scientifica “Lancet”.