Figli adolescenti: i genitori e l’importanza dell’ascolto

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 22 Mag 2011 alle ore 8:59am


Tutti i genitori si definiscono preoccupati nei confronti dei figli adolescenti. Molti di loro, lamentano il comportamento scontroso dei figli senza però capire le cause.

Molte volte si tratta di un malessere non identificato, che forse il ragazzo/a stesso/a comprende solo in modo limitato. Se questo disagio è profondo, non va escluso il fatto che questo loro atteggiamento possa essere causato dall’assunzione di sostanze, alcol compreso, che determinano un cambiamento frequente dell’umore, problemi alla memoria o di chiusura relazionale.

Può anche dipendere dal fatto che un figlio magari non voglia aderire a modelli esterni che gli stanno troppo stretti, nei quali non riesce a riconoscersi.

Il consiglio, è quello di cercare di capirli, saperli ascoltare, dedicargli molto tempo, non giudicarli o criticarli se sbagliano, fargli capire con dolcezza gli errori ed eventuali rischi che corrono, saperli supportare in ogni modo con un dialogo franco e diretto.

Un genitore ha il dovere di sostenere i propri figli, sia nelle scelte scolastiche, professionali, stile di vita ecc.

I genitori devono mettersi bene in testa che figli non sono una proprietà, ma individui che dovranno fare un loro percorso.

Se i genitori gli sapranno trasmettere la giusta educazione, il loro amore, condivideranno con loro le difficoltà, cresceranno sicuramente sereni, determinati e forti e non avranno problemi a relazionarsi con gli altri e ad affrontare le difficoltà che incontreranno lungo il loro cammino.

Qualora un genitore si accorgesse che qualcosa nel figlio non va e non è nelle condizioni di poterlo aiutare, è bene che si rivolga ad un esperto, che attraverso un dialogo riesca a capire le cause del suo malessere, magari anche con il supporto della famiglia.