E’ stato presentato oggi all’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano il nuovo protocollo scientifico per valutare l’efficacia dell’uso della sigaretta elettronica nella cessazione della dipendenza dal fumo.

Nello studio saranno coinvolti 126 pazienti, per 2 mesi, con follow-up a 6 mesi.

Dalle prime osservazioni rilasciate dallo IEO, la sigaretta elettronica puo’ essere un valido strumento, almeno nella fase iniziale del percorso di disassuefazione, quella della dipendenza psicologico-gestuale.

Pertanto, si e’ deciso di avviare un protocollo scientifico in collaborazione tra Istituto Europeo di Oncologia, Istituto San Raffaele e Centro Cardiologico Monzino con l’obiettivo di testare l’utilita’ dell’impiego della sigaretta elettronica in pazienti affetti da tumore o da infarto miocardico recente, fumatori di almeno 10 sigarette al giorno da almeno 10 anni, come elemento aggiuntivo all’attivita’ di counselling normalmente esercitata da personale medico dedicato.

Un pensiero su “Fumo: studio IEO verifica efficacia della sigaretta elettronica”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.