Cefalea a grappolo: arriva uno spray nasale per combatterla

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 01 Giu 2011 alle ore 8:11am


La cefalea a grappolo è il tipo di emicrania che scatena attacchi di dolore molto intenso. I sintomi che si presentano sono lacrimazione, fuoriuscita di secrezioni nasali, gonfiore e arrossamento della zona colpita.

Ebbene, la durata delle manifestazioni dolorose può variare tra i 15 e i 180 minuti, così come la frequenza, che può essere accentuata da fattori psichici ed emozionali tra cui lo stress.

Diversi studi sostengono che una vita sessuale regolare possa combatterla, ma si può arrivare anche a metodi più invasivi, come l’intervento chirurgico.

Alan Rapoport, presidente dell’International Headache Society, ha inventato un nuovo metodo di cura rivoluzionario, costituito da uno spray nasale.

In occasione del Congresso sulle cefalee tenutosi a Stresa presso l’Istituto Carlo Besta, il professore della UCLA School of Medicine di Los Angeles, ha spiegato il funzionamento di questo spray nasale.

Sembrerebbe che il liquido nebulizzato nel naso sia composto di zolmitriptan, un principio attivo già impiegato con successo per la cura della cefalea e ora utilizzabile per la cefalea a grappolo.

Il farmaco, secondo quanto dichiarato da Rapoport all’ANSA, “non solo aggira i problemi di nausea e vomito, ma entra rapidamente in circolo, liberando molti pazienti dal dolore entro 30 minuti dall’insufflazione. Una volta che la prima frazione di farmaco è entrata in circolo, una seconda viene assorbita a livello del circolo gastrointestinale mantenendo l’effetto terapeutico”.

Già in commercio negli Usa, a breve sarà disponibile anche nel nostro Paese.