Facendo un confronto con lo stesso mese del 2010, ad aprile le assenze per malattia dei dipendenti pubblici sono diminuite del -5,6%.

A comunicarlo è il ministero per la Pubblica amministrazione sottolineando come gli eventi di assenza per malattia superiori a 10 giorni siano calati del -9,7% mentre le assenze per altri motivi evidenziano una contrazione complessiva del -4,3%.

Le stime inerenti il complesso delle amministrazioni pubbliche ad esclusione dei comparti scuola, università, pubblica sicurezza e vigili del fuoco si basano sui dati trasmessi in via telematica a Palazzo Vidoni da 4.882 amministrazioni pubbliche attraverso il nuovo sistema ‘Perla Pa’ (www.perlapa.gov.it).

Il monitoraggio secondo quanto sottolinea il ministero in una nota “conferma come la Legge n. 133/2008 abbia ridotto in misura significativa i giorni di assenza per malattia. A 34 mesi dalla sua approvazione, la riduzione media delle assenze per malattia procapite dei dipendenti pubblici è infatti pari a circa -32%”.

Questo dato, corrisponde a 65.000 dipendenti in più ogni anno sul posto di lavoro e mostra come i tassi di assenteismo del settore pubblico si siano riallineati a quelli del settore privato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.