Sempre più sicura la possibilità che la causa dell’epidemia tedesca, originata dal batterio escherichia coli che secondo gli ultimi dati diffusi dall’European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC), ha causato 22 vittime in Europa, sarebbe da ricercare nei germogli di soia prodotti in Bassa Sassonia (Germania) in una fattoria a Uelzen, tra Amburgo ed Hannover.

Ad esserne convinte le autorità sanitarie tedesche prima con la dichiarazione del ministro della salute della Bassa Sassonia e poi con la dichiarazione del ministro federale della salute che precisa che non vi sono ancora prove certe.

I germogli di soia sono considerati un ingrediente importante in una dieta salutare per il loro elevatissimo contenuto in principi nutritivi: essi contengono vitamine, minerali ed aminoacidi essenziali, che li rendono dei veri e propri integratori naturalim molto amati dai vegetariani e molto presenti nella cucina etnica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.