Toscana: ha il suo primo centro per disturbi del comportamento alimentare

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 09 Giu 2011 alle ore 9:00am


Anche la Toscana, avrà il suo primo centro per disturbi del comportamento alimentare, come anoressia e bulimia, e sarà realizzato a Lido di Camaiore, in una villa che potrà ospitare 10 persone, gestita dalla Paim di Cascina, una cooperativa sociale, che ha vinto la gara indetta dall’Ente per i servizi tecnico-amministrativi d’Area Vasta della Toscana.

La notizia, è stata data dalla stessa cooperativa che si è aggiudicata la gara, che prevede una durata di 5 anni, per un valore di oltre 3 miliardi d’euro e sarà operativa già a partire dal 2011.

Sul sito Paim, è possibile leggere le parole di soddisfazione del presidente Giancarlo Freggia: “è un traguardo importantissimo per noi poiché si tratta di un progetto all’avanguardia nel panorama nazionale e il primo in Toscana”.